La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Dimar nel contesto nazionale della GD Facoltà di Economia Cuneo, 25 ottobre 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Dimar nel contesto nazionale della GD Facoltà di Economia Cuneo, 25 ottobre 2010."— Transcript della presentazione:

1 La Dimar nel contesto nazionale della GD Facoltà di Economia Cuneo, 25 ottobre 2010

2 INDICE 1. Il settore dove operiamo; la GDO e la GD italiana. 2. La Dimar; la sua storia e la sua attività. 3. I nostri stage. 4. Le Vostre domande.

3

4 1936 – 1940: nascono i Signori Giuseppe Revello e Luciano Revello fondatori del gruppo Dimar. Il Signor Mario Revello, padre del Signor Giuseppe è proprietario della Torrefazione del Caffè Revello, mentre la moglie gestisce il negozio di pasticceria di famiglia in Alba. Dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale il negozio viene chiuso e le attività di famiglia vengono trasferite da Alba a Diano dAlba fino al termine della grande guerra. LA STORIA

5 Dalletà di 14 anni alletà di 18 anni il Signor Giuseppe Revello prosegue lattività della madre come pasticcere nel negozio di famiglia. Negli anni 60, insieme al fratello, Signor Luciano Revello, attuale Direttore Acquisti del Gruppo, è agente di commercio di caffè e dolciumi nella zona di Alba. La pasticceria di famiglia viene chiusa e i fratelli Revello aprono il primo magazzino alimentare, IBAR (industrie biscotti albese Revello) sito in Alba.

6 Il Gruppo Dimar è una azienda che opera nel settore della G.D. (Grande Distribuzione) commercializzando beni di largo consumo Data fondazione Settore Il Gruppo Dimar è una azienda multi- canale che esprime il commercio in 5 formule distributiveCanaleDistributivo LA NASCITA DELLA DIMAR

7 Nel 1973 a Roreto di Cherasco (uscita casello Marene sulla Torino-Savona) viene aperto il primo Cash&Carry. Lapertura di questo nuovo cash&carry, in un punto di viabilità strategica, rappresenta un innovativo formato distributivo per la provincia di Cuneo.

8 Definizione di Cash&Carry: punto vendita allingrosso organizzato a self- service che si rivolge ai rivenditori (dettaglianti) o agli utilizzatori (hotel, alberghi, bar, ecc….). Il trasporto della merce è fatto direttamente dal cliente mentre il pagamento è a pronta cassa. …Ti servi, paghi, e porti via

9 Cambia il modello di acquisto; non è più il fornitore che va dal dettagliante, ma è il dettagliante che acquista direttamente allingrosso (si prepara la merce, la paga e la porta via).

10 Nel 1978, a Mondovì nasce il primo supermercato ad insegna Maxisconto. La sua gestione prevede una forma ibrida; la Dimar è proprietaria del pdv, somministra la merce al gestore che a sua volta dà in gestione i reparti serviti (macelleria, banco gastronomia e ortofrutta). Dal 1978 il canale Maxisconto vede un incremento considerevole di nuove aperture a gestione diretta (assunzione di propri dipendenti); i pdv Maxisconto sono circa 30 quando nel gennaio del 1996 viene aperto il primo pdv superiore ai mq di vendita (supermercato integrato) ad insegna famila nel comune di Mondovì.

11 Lapertura di nuovi pdv a gestione diretta implica la necessità di creare una nuova struttura che funga da fornitrice di merce per i supermercati; nel 1990 viene realizzato il primo CEDI (centro di distribuzione) sito a Genola (CN). Attualmente il CEDI è una struttura di mq sito a Roreto di Cherasco (CN).

12 La struttura di unazienda distributiva Ufficio Acquisti Industria Trasporti Cedis Punti Vendita Trasporti Richiesta Ordine Emissione Ordine Emissione Ordine EvasioneOrdine

13 Nel 1980 la Dimar entra a far parte del Gruppo Commerciale Selex attualmente formato da 27 aziende della GD italiane. Numerose aziende della grande industria sono partners della Selex nella produzione di prodotti alimentari e non, a marchio Selex. La Selex, oltre ad essere strategica per gli acquisti, è consulente per lo sviluppo, la formazione, il marketing per le aziende che ne fanno parte. Selex diventa la private label del gruppo Dimar.

14 La Dimar La Dimar è unazienda commerciale italiana che opera nellambito della distribuzione moderna organizzata ed appartenente alla centrale di acquisto Selex La sede è a Roreto di Cherasco (Cn) e il bacino di riferimento è il basso Piemonte, la provincia di Torino e la Liguria Supermercati Supermercati integrati Ipermercati Discount Ingrosso Franchising

15 OGGI: La rete vendita del gruppo Dimar è così strutturata: Canale Dettaglio Vendita delle merci al consumatore finale Canale Ingrosso Vendita delle merci ad altri commercianti, a utilizzatori in grande, utilizzatori professionali Canale Franchising Lazienda grossista (in questo caso la Dimar) vende al clienti (in genere dettaglianti) un assortimento di prodotti offrendo un servizio di trasporto merci. Inoltre concede in uso il proprio marchio e fornisce un supporto promo-pubblicitario e tecnico. I dettaglianti sono legati da un rapporto con lazienda più o meno stretto.

16 OGGI: La rete vendita del gruppo Dimar è così strutturata: Canale Dettaglio Formato Supermercato – fino a 900 mq Formato Integrato – fino a mq Formato Discount – fino a 550 mq Formato Iper mq – fino a mq Canale Ingrosso Formato Cash&Carry – fino a mq Formato Catering – fino a mq Canale Franchising: 120 pdv

17 I canali di vendita e le insegne Canale Dettaglio Supermercati (33) Supermercati integrati (3 + 16)

18 I canali di vendita e le insegne Canale Dettaglio Ipermercati (3) Superette (3) Discount (10)

19 Canale Ingrosso Cash & Carry (4) Catering (6) I canali di vendita e le insegne

20 Dove sono i nostri pdv? Piemonte Provincia di: Cuneo, Asti, Alessandria, Torino Liguria provincia di: Savona, Imperia La nostra sede legale : Roreto di Cherasco V. Cuneo, 34 (CN)

21 Dimensioni Andamento Personale

22 Dimensioni Andamento fatturato espresso in milioni di Euro

23 La Dimar Crescita media annua +10,80 % Lo sviluppo del fatturato negli anni

24 I nostri tirocini

25 Tirocinio formativo o stage: definizione Per tirocinio formativo (in lingua francese: stage) si intende il rapporto che si instaura fra un datore di lavoro pubblico o privato ed un soggetto (cd. stagista o tirocinante), non configurabile come rapporto di lavoro subordinato (non sussistono in capo allimpresa obblighi retributivi *) al fine di consentire al tirocinante di acquisire unesperienza lavorativa, a scopi formativi o di orientamento professionale. * In Italia la retribuzione è per legge vietata e i soldi eventualmente percepiti dallo stagista vengono concessi a puro titolo di rimborso spese

26 Potenzialità e benefici dei tirocini formativi Per il tirocinante: un primo passo per affacciarsi al mercato del lavoro o loccasione per rientrarvi un modo più concreto e pratico per acquisire unesperienza professionale un modo più immediato per raggiungere unimpresa

27 Potenzialità e benefici dei tirocini formativi Per le Aziende ospitanti: unoccasione di acquisire informazioni e impressioni sul giovane, in vista di una futura assunzione un modo per conoscere e formare le proprie Risorse investire sul miglioramento professionale e culturale dei propri Collaboratori un vantaggio di ordine economico

28 Dove inseriamo i nostri stagisti? In sede (Roreto di Cherasco): Area acquisti Area amministrativa-contabile Area Controllo di gestione Area Marketing Area Personale

29 In tutto il mondo della vendita, in particolare nei reparti degli IPER: Freschi Freschissimi No food Casse Nelle Gallerie Commerciali dei nostri Centri Commerciale

30 Il nostro Stage: prevede un percorso formativo volto a preparare lo stagista per i compiti che dovrà ricoprire nellarea funzionale dove andrà ad operare. Lo stage è finalizzato allassunzione. I Vostri curricula possono essere inviati allindirizzo di posta elettronica:


Scaricare ppt "La Dimar nel contesto nazionale della GD Facoltà di Economia Cuneo, 25 ottobre 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google