La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Diagnostica per Immagini Integrata e Procedure Interventistiche nello Screening Tumorale Dott. Gaetano Pellegrino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Diagnostica per Immagini Integrata e Procedure Interventistiche nello Screening Tumorale Dott. Gaetano Pellegrino."— Transcript della presentazione:

1 Diagnostica per Immagini Integrata e Procedure Interventistiche nello Screening Tumorale Dott. Gaetano Pellegrino

2 PREVENZIONE = DIAGNOSI PRECOCE MAMMOGRAFIA Carcinoma della mammella In Europa il tumore più frequente nella popolazione femminile nuovi casi allanno morti ogni anno Tyczynskije et al, Int J Cancer Aug.,2004 ECOGRAFIA RISONANZA MAGNETICA PRELIEVI CITO-MICROISTOLOGICI

3 RIDUZIONE della MORTALITA MIGLIORE QUALITA di VITA TERAPIE CONSERVATIVE RISULTATI ESTETICI DIAGNOSI PRECOCE

4 La Mammografia non sempre può escludere con certezza la presenza di neoplasia. Ha una sensibilità,specificità e accuratezza diagnostica 80-85%. Il 5- 15% di carcinomi esistenti, in fase preclinica, non è rilevato dalla Mammografia. Il 20% dei carcinomi diviene clinicamente evidente in un anno. Mammografia La qualità delle immagini migliora laccuratezza diagnostica

5 "Better no mammography, than bad mammography!" "Better no mammography, than bad mammography!"

6 Mammografia Digitale AMPIO RANGE DINAMICO (PERCEZIONE) RIDUZIONE DELLA DOSE OTTIMA QUALITA GLOBALE DELLE IMMAGINI COMPENSAZIONE DEGLI ERRORI DESPOSIZIONE (costanza di qualità) ELABORAZIONE SU MONITOR - CAD Al di là di future promesse (tomosintesi, mezzo di contrasto, telemammografia, ….. e malgrado la risoluzione sia ancora inferiore... Cosimo Di Maggio

7 Mammografia Ecografia ï ï Lesione Dubbia ï Seno denso Negativa FNAB/CB/ VB Negativo per Malignità Biopsia chirurgica GIUDIZIO INTEGRATO MORFO-CITO-ISTOLOGICO Iter diagnostico Lesioni Non Palpabili ï Lesione Dubbia ñ Lesione Sospetta

8

9 Imaging dei tumori del retto

10 Imaging dei tumori del retto si può ottenere con: clisma a doppio contrasto Ecografia (TR o Endoscopica) TC RM

11 DIAGNOSI PRECOCE DEL CANCRO DEL POLMONE Imaging avanzato

12 NODULO POLMONARE SOLITARIO Lesione polmonare unica di forma rotondeggiante o ovalare con diametro compreso tra pochi mm e 3 cm.

13 METODICHE DIMAGING Rx Torace Tomografia Computerizzata

14 RX TORACE VANTAGGI Costo Facile esecuzione Disponibilità SVANTAGGI Bassa sensibilità (40-50%) Esecuzione tecnica spesso approssimativa RAPPRESENTA LINDAGINE RADIOLOGICA ESEGUITA PIÙ FREQUENTEMENTE

15 TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA VANTAGGI Risoluzione spaziale Elevata sensibilità No mdc SVANTAGGI Costo Dose Basso Valore Predittivo Positivo

16 TC MULTIDETETTORE 10 mm TC CONVENZIONALE 5.7 mm TCs SINGLE SLICE mm TCs MULTISLICE

17 TC MULTIDETETTORE RICOSTRUZIONI MIP (Maximum Intensity Projection) MinIP (Minimum Intensity Projection) Volume Rendering Broncoscopia Virtuale

18 CANCRO POLMONARE DIAGNOSI Riconoscimento Caratterizzazione

19 TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA RICONOSCIMENTO LESIONI NODULARI < 5mmsensibilità70-89% 5-10 mmsensibilità95% >10 mmsensibilità100% Seeman, Lung Cancer. 2000; 29 (2): 105 Diederich, Radiology. 1999; 213 (1): 289

20 CONCLUSIONI Le moderne metodiche dimaging consentono il riconoscimento delle neoplasie polmonari negli stadi iniziali.

21 CONCLUSIONI La realizzazione di Trials Randomizzati e controllati multicentrici appare indispensabile per comprendere quale sia il ruolo della diagnostica per immagini nella difficile lotta al cancro polmonare.


Scaricare ppt "Diagnostica per Immagini Integrata e Procedure Interventistiche nello Screening Tumorale Dott. Gaetano Pellegrino."

Presentazioni simili


Annunci Google