La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE (Irritable Bowel Syndrome, IBS) LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE (Irritable Bowel Syndrome, IBS) LA SINDROME DELLINTESTINO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE (Irritable Bowel Syndrome, IBS) LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE (Irritable Bowel Syndrome, IBS) LA SINDROME DELLINTESTINO."— Transcript della presentazione:

1 LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE (Irritable Bowel Syndrome, IBS) LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE (Irritable Bowel Syndrome, IBS) LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE E UNA MALATTIA GASTROINTESTINALE CRONICA, CONTINUA O REMITTENTE, CARATTERIZZATA DALLA PRESENZA DI FREQUENTI SINTOMI CHE INCLUDONO DOLORE ADDOMINALE, METEORISMO E ALTERAZIONI DELLALVO ( STIPSI, DIARREA O ALTERNANZA DI STIPSI E DIARREA) LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE E UNA MALATTIA GASTROINTESTINALE CRONICA, CONTINUA O REMITTENTE, CARATTERIZZATA DALLA PRESENZA DI FREQUENTI SINTOMI CHE INCLUDONO DOLORE ADDOMINALE, METEORISMO E ALTERAZIONI DELLALVO ( STIPSI, DIARREA O ALTERNANZA DI STIPSI E DIARREA)

2 LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE E CARATTERIZZATA DALLASSENZA DI ALTERAZIONI ANATOMICHE, BIOCHIMICHE, MICROBIOLOGICHE LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE E CARATTERIZZATA DALLASSENZA DI ALTERAZIONI ANATOMICHE, BIOCHIMICHE, MICROBIOLOGICHE

3 Epidemiologia Negli USA prevalenza del 12-20% Dal 20% al 50% delle visite gastroenterologiche Esordio prima dei 45 anni F/M: 2-3/1

4 IBS: CRITERI DIAGNOSTICI CRITERI DI BASE Almeno 12 settimane, non necessariamente consecutive, nei 12 mesi precedenti, in cui il dolore addominale ha presentato almeno due delle seguenti caratteristiche: scomparsa a seguito della defecazione insorgenza correlata con la variazione di frequenza delle evacuazioni insorgenza correlata con la variazione dellaspetto delle feci SINTOMI DI SUPPORTO ALLA DIAGNOSI Anormale frequenza delle evacuazioni (> 3/die, < 3/sett.) Variazioni dellaspetto delle feci (caprine, molli, liquide) Presenza di muco Meteorismo o senso di distensione addominale Necessità urgente di evacuare, senso di evacuazione incompleta, sforzo nellevacuazione

5 Il dolore addominale nellIBS Variabilità estrema per intensità e sede Episodico, crampiforme, quasi sempre diurno Aumenta con i pasti, lo stress ed il ciclo mestruale Si allevia con emissione di feci o gas

6 Alterazioni dellalvo nellIBS Alternanza di stipsi e diarrea Prevalenza di stipsi (con sensazione di evacuazione incompleta) Prevalenza di diarrea (con mucorrea, diurna) Assenza di ematochezia, calo ponderale o febbre

7 I sintomi intestinali variano per frequenza e gravità, ma nel 40% dei pazienti con IBS la sintomatologia ha frequenza e gravità tali da comportare un significativo deterioramento della qualità di vita ( assenze lavorative, vita sociale ridotta, elevato consumo di farmaci, riduzione dei contatti sessuali, isolamento)

8 ETEROGENEITA SINTOMATOLOGICA NELLIBS Facile affaticabilità Dispnea Bruciore epigastrico Dispepsia Cefalea Dolore toracico Pollachiuria Fibromialgia Ipertensione Insonnia Anoressia Dismenorrea Dispareunia Attacchi di panico Ansietà Depressione

9 FISIOPATOLOGIA DELLIBS Alterazioni motorie Incrementata sensibilità viscerale S N C

10 MOTILITA DEL COLON E IBS Nei soggetti con stipsi è stata riscontrata una riduzione della frequenza delle onde pressorie giganti propagate da alterata risposta colinergica con ridotto tono vagale; Nei soggetti con diarrea è stato osservato un incremento dellattività motoria propagata da iperattività adrenergica; I soggetti con IBS, in particolare quelli con dolore addominale e stipsi, esibiscono una esagerata contrattilità del retto e del sigma in risposta al pasto, a farmaci, allinfusione locale di acidi biliari, alle emozioni o stress e alla distensione del retto;

11 MOTILITA DEL TENUE E IBS Nei soggetti con IBS è stata riscontrata unaumentata frequenza di gruppi di contrazioni nel digiuno e di prolungate contrazioni nellileo; NellIBS la presenza di unesagerata motilità dellintestino tenue durante il sonno, nel corso di prove da stress e dopo iniezione di CCK fa ipotizzare una più bassa soglia e una esagerata risposta agli stimoli;

12 IPERATTIVITA VISCERALE E IBS Incremento della risposta intestinale secretoria agli stimoli; Incremento della frequenza di contrazioni esofagee non propulsive e di notevole ampiezza; Elevata frequenza di alterazioni dello svuotamento gastrico; Elevata reattività della colecisti; Anomalie urodinamiche, incrementata reattività della muscolatura liscia bronchiolare, maggiore reattività vasomotoria;

13 Infiammazione locale Pregresse infezioni intestinali Malassorbimento di acidi biliari Isterectomia Allergie e intolleranze a sostanze alimentari SENSIBILIZZAZIONE GASTRO-INTESTINALE

14 Intestino irritabile post-infettivo 1/3 dei paz con IBS ha una storia di gastroenterite acuta ¼ dei paz con enterite batterica (Campylobacter, Salmonella, Shigella) sviluppa IBS

15 Infiammazione locale CitochineCellule infiammatorie Stimolazione delle terminazioni nervose sensoriali Proliferazione e degranulazione dei mastociti AUMENTO DELLA SENSIBILITA E DELLA REATTIVITA LOCALI

16 AUMENTO DELLA SENSIBILITA E DELLA REATTIVITA LOCALI Proliferazione di mastociti Degranulazione dei mastociti Danno cellulare, Ischemia, Infezione Alcol, Farmaci, Stimoli psichici in risposta a stimoli audiovisivi e stress Terminazioni nervose

17 SENSIBILIZZAZIONE LA SENSIBILIZZAZIONE DELLINTESTINO PUO PERSISTERE SOTTO FORMA DI MEMORIA TISSUTALE MEMORIA TISSUTALE CHE PUO ESSERE ATTIVATA DA STIMOLI COMPORTAMENTALI E STRESSANTI COME LINGESTIONE DI CIBI E LE EMOZIONI SENSIBILIZZAZIONE LA SENSIBILIZZAZIONE DELLINTESTINO PUO PERSISTERE SOTTO FORMA DI MEMORIA TISSUTALE MEMORIA TISSUTALE CHE PUO ESSERE ATTIVATA DA STIMOLI COMPORTAMENTALI E STRESSANTI COME LINGESTIONE DI CIBI E LE EMOZIONI

18 SISTEMA NERVOSO CENTRALE INTESTINO TENUE E COLON DOLORE ADDOMINALE ALTERAZIONI DELLALVO 5-HT

19 IBS E PSICOPATOLOGIA Disordini e sintomi psichiatrici hanno una prevalenza tre volte superiore nei pazienti con IBS rispetto a quella rilevata nei pazienti con malattie organiche gastrointestinali I sintomi psichiatrici più frequenti sono ansia e depressione, ma fobie, comportamento ossessivo, disturbi del sonno, senso di ostilità, attacchi di panico e abuso alcolico si presentano con una frequenza maggiore rispetto ai soggetti normali Associazione con pregressi abusi fisici o sessuali I disturbi psicopatologici spesso precedono linsorgenza dellIBS Lo stress esacerba i sintomi

20 EVENTI O PENSIERI Attivazione dellasse ipotalamo-ipofisi-surrene Attivazione del sistema noradrenergico del l. ceruleus EMOZIONI Riconoscimento delle cause Risoluzione (pensiero, comunicazione, azione) Variazioni delle funzioni viscerali

21 EVENTI O PENSIERI Attivazione dellasse ipotalamo-ipofisi-surrene Attivazione del sistema noradrenergico del l. ceruleus EMOZIONI Riconoscimento delle cause Risoluzione (pensiero, comunicazione, azione) Variazioni delle funzioni viscerali +

22 EVENTI DELLA VITA E IBS I cambiamenti alterano larmonia dellesistenza e richiedono un certo grado di tensione mentale per adattarsi ad essi, ma gli eventi ritenuti stressanti implicano sempre una perdita o la paura di perdere oggetti essenziali per il senso di identità. Eventi sia negativi (morte di un parente, divorzio, disoccupazione, pensionamento, mancata promozione, vergogna di essere colti in fallo, perdita dellintegrità personale e dellautostima) che positivi (matrimonio, nascita di un figlio), ma comportanti una perdita, possono causare linsorgenza dellIBS nei soggetti predisposti. Nei pazienti con IBS la prevalenza di eventi stressantiriferiti sia allinfanzia che alletà adulta è maggiore che nei soggetti normali..

23 2) Le caratteristiche dellIBS la fanno definire come uno stato di disarmonia mentale e viscerale e non una specifica malattia di ordine medico; 3) LIBS è una condizione non esclusivamente mentale né fisica, ma il risultato della reazione dellintero organismo agli eventi della vita; 1) La distribuzione per età e sesso, le modalità di comparsa e scomparsa dei sintomi hanno un andamento simile a quello di alcuni disturbi psichiatrici ( sindromi ansiose, distimie, attacchi di panico, depressione maggiore).

24 LA MODULAZIONE DA PARTE DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE DELLE FUNZIONI SENSORIALI E MOTORIE GASTRO-INTESTINALI SPIEGANO PERCHE I SINTOMI DELLIBS VARIANO DI GIORNO IN GIORNO,PERCHE SI ALTERNANO STIPSI E DIARREA E PERCHE I PAZIENTI ACCUSANO MARCATE VARIAZIONI DELLUMORE

25 Diagnosi Di esclusione Criteri di esclusione: –Età avanzata –Peggioramento –Diarrea notturna o steatorrea –Febbre, calo ponderale, anoressia –Ematochezia (se emorroidi assenti)

26 Percorso diagnostico Anamnesi personale e familiare, esame obiettivo Emocromo, glicemia, calcemia, VES, PCR, funzione tiroidea, EMA e tTG, esame parassitologico feci, coprocoltura, calprotectina fecale Colonscopia (> 40 anni) EGDS (se dispepsia) Ecografia addome (litiasi biliare?)

27 TRATTAMENTO DELLA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE Placebo (efficace in più del 60% dei casi) Rapporto medico-paziente (rassicurazione, informazione, dieta) Terapia medica : antispastici, antidiarroici, lassativi, antidepressivi, agonisti della serotonina Terapia fisica : massaggi, agopuntura, reflessologia, shiatsu Psicoterapia, Biofeedback Omeopatia


Scaricare ppt "LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE (Irritable Bowel Syndrome, IBS) LA SINDROME DELLINTESTINO IRRITABILE (Irritable Bowel Syndrome, IBS) LA SINDROME DELLINTESTINO."

Presentazioni simili


Annunci Google