La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pronto Soccorso: percorsi standard e preferenziali Prof. P. Moscatelli Direttore U.O.C Medicina d’urgenza e Pronto Soccorso – IRCCS A.O.U. San Martino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pronto Soccorso: percorsi standard e preferenziali Prof. P. Moscatelli Direttore U.O.C Medicina d’urgenza e Pronto Soccorso – IRCCS A.O.U. San Martino."— Transcript della presentazione:

1 Pronto Soccorso: percorsi standard e preferenziali Prof. P. Moscatelli Direttore U.O.C Medicina d’urgenza e Pronto Soccorso – IRCCS A.O.U. San Martino - Genova Genova, HEARTLINE10 nov 2012 IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino – IST Genova

2 Genova, HEARTLINE10 nov 2012 O, MEGLIO: PERCORSI PREFERENZIALI ALL’INTERNO DI PERCORSI STANDARD

3 STEMI – Gestione integrata PAZIENTEPSEMODINAMICA 118 Genova, HEARTLINE10 nov 2012

4

5 Indicatori di Processo TEMPO DEL 1° ECG TEMPO DEL 1° ECG (Time EKG)  10’. TEMPO DI PRESA IN CARICO DEL PZ TEMPO DI PRESA IN CARICO DEL PZ (Time from admission to visit o FMC)  18’. TEMPO DURATA VISITA in PS TEMPO DURATA VISITA in PS (Visit Duration)  < 50’. DOOR TO BALLOON TIME DOOR TO BALLOON TIME (Tempo Triage  balloon inflation in sala emodinamica) < 90’. Genova, HEARTLINE10 nov 2012

6

7 Durata dello studio: Gennaio 2011 a Settembre 2011 Caratteristiche: studio prospettico condotto presso il Pronto Soccorso IRCCS San Martino-IST. Studiati 60 pazienti con IMA STEMI, (43 elegibili per un’analisi completa). Pz. pervenuti presso il nostro PS e successivamente inviati all’Emodinamica per la rivascolarizzazione coronarica (PTCA). Esclusi:  pazienti con STEMI ricoverati in UTIC direttamente dal 118  età > 90 aa  Pz con dolore toracico atipico. I dati sono stati raccolti grazie anche alla collaborazione con l’UO Cardiologia IRCSS San Martino-IST (Direttore: Dott. F. Chairella). STEMI - studio Genova, HEARTLINE10 nov 2012

8 STEMI - studio E’ stato creato un database in cui i parametri relativi ai pazienti sono stati così raggruppati: Sesso, età Parametri vitali al momento della visita Tipologia di STEMI Killip Class Fattori di rischio Tp domiciliare Tp eseguita in PS Score per la stratificazione del rischio (TIMI, GRACE, INDEX) Valori delle Tn ai tempi 0, 1, 2 Valori di NT-proBNP, creatinina, leucociti, colesterolo TEMPI MORTALITA’ Genova, HEARTLINE10 nov 2012

9 STEMI – Tempi Medi Genova, HEARTLINE10 nov 2012

10 STEMI – Tempi Mediani Genova, HEARTLINE10 nov 2012

11 STEMI – Tempi Genova, HEARTLINE10 nov 2012

12 POSSIBILI BIAS: STEMI MA NO DOLORE ALL’ARRIVO IN PS Genova, HEARTLINE10 nov 2012

13

14 STEMI - Tempi Genova, HEARTLINE10 nov 2012

15 DOOR TO BALLOON La percentuale di pz che hanno atteso un D2B < 90’ è risultata essere del 40%. STEMI - Tempi Genova, HEARTLINE10 nov 2012

16 STEMI - Mortalità Il % dei pz sono deceduti nelle prime ore. Su 10 decessi: 4 pre-procedura 2 durante procedura SE 4 post-procedura Genova, HEARTLINE10 nov 2012

17

18

19 Techniques found to have considerable and significant relationships to shorter D2B times: (1)Mobilization of the catheterization laboratory by ED physicians; (2)requirement of only one call by ED physicians to page an interventional cardiologist and catheterization laboratory staff; (3) Availability of catheterization laboratory staff in less than 30 min from being paged; (4) quick (<1 week) data feedback regarding D2B times to both the ED and catheterization laboratory staff; (5) quick patient transportation from the ED to the catheterization room; (6) storage of STEMI drug packs in the ED; (7) Packaging of single-catheter device in the catheterization laboratory; (8) availability of an interventional cardiologist and catheterization team within the hospital at all times. Bradley EH, et al. Strategies for reducing the door-to-balloon time in acute myocardial infarction. N Engl J Med 2006; 355: 2308 – Nestler DM, et al. Sustaining improvement in door-to-balloon time over 4 years: The Mayo clinic ST-elevation myocardial infarctionelevation myocardial infarctionprotocol. Circ Cardiovasc Qual Outcomes 2009; 2: 508 – 513. Krumholz HM, et al. A campaign to improve the timeliness of primary percutaneous coronary intervention: Door-to-Balloon: An Alliance for Quality. JACC Cardiovasc Interv 2008; 1: 97 – 104. Bradley EH, et al. Achieving door-to-balloon times that meet quality guidelines: How do successful hospitals do it? J Am Coll Cardiol 2005; 46: 1236 – 1241.

20 PERCORSI PREFERENZIALI: TRASFERIMENTO SECONDARIO Valutazione cause del ritardo nel trasferimento Genova, HEARTLINE10 nov 2012

21 Intervento realizzato RISULTATI Genova, HEARTLINE10 nov 2012

22

23 GRAZIE Genova, HEARTLINE10 nov 2012


Scaricare ppt "Pronto Soccorso: percorsi standard e preferenziali Prof. P. Moscatelli Direttore U.O.C Medicina d’urgenza e Pronto Soccorso – IRCCS A.O.U. San Martino."

Presentazioni simili


Annunci Google