La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’ ALIMENTAZIONE “ non si vive per mangiare, ma si mangia per vivere” (Socrate,469-399 a.C.)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’ ALIMENTAZIONE “ non si vive per mangiare, ma si mangia per vivere” (Socrate,469-399 a.C.)"— Transcript della presentazione:

1 L’ ALIMENTAZIONE “ non si vive per mangiare, ma si mangia per vivere” (Socrate, a.C.)

2

3 A RGOMENTI : Introduzione all’ alimentazione la piramide alimentare le proprietà degli alimenti Alimentazione e nutrizione Alimenti energetici, plastici e regolatori L’ acqua I principi nutritivi Disturbi alimentari

4

5 INTRODUZIONE La cosa più importante della vita è costituita dall’alimentazione. Non esiste un’alimentazione adatta a tutti, perché in ognuno di noi presenta differenti esigenze fisiologiche. Una alimentazione equilibrata si deve considerare un punto centrale per la salute, non solo come assenza di malattia, ma anche come interazione tra: benessere fisico, psichico e sociale.

6

7 A LIMENTAZIONE E NUTRIZIONE L’alimentazione, indica il processo di assunzione degli alimenti, da parte dell’organismo. Alimentarsi significa introdurre cibo, che deve poi essere digerito dall’apparato digerente. La nutrizione, corrisponde l’insieme dei fenomeni che riguardano l’utilizzazione, dei nutrienti necessari alla vita del corpo umano. Il livello di nutrizione, dipende sia da principi nutritivi assimilati, che dall’attività metabolica dell’organismo.

8 Gli esseri viventi in base alla loro funzione nutritiva si distinguono in due gruppi: autotrofi ed eterotrofi. Autotrofo è un individuo capace di formare da sé il proprio nutrimento. Eterotrofo è un individuo che deve introdurre sostanze organiche prodotte dagli organismi autotrofi.

9 La nutrizione è un bisogno primario degli esseri viventi e dell’uomo, essenziale per soddisfare fondamentalmente tre fabbisogni: Energetico, per il mantenimento della vita e delle attività muscolari; Plastico, per l’accrescimento e per il ricambio materiale delle cellule; Regolatrice, per garantire che tutte le funzioni vitali siano regolari.

10 A LIMENTI E LE LORO FUNZIONI Gli alimenti, in base alla loro composizione, sono in grado di esercitare una o più delle seguenti funzioni: Fornire “materiale energetico”. Fornire “materiale plastico”. Fornire materiale regolatore”. HOME PAGE

11 F UNZIONE ENERGETICA La funzione energetica utilizzata per la produzione di calore, o altre forme di energia affinché il corpo umano possa svolgere le sue attività muscolari, mantenere costante la temperatura del corpo e le altre attività fisiologiche come la circolazione e la respirazione.

12

13 F UNZIONE PLASTICA La funzione plastica viene utilizzata, per la crescita,la riparazione dei tessuti ed il mantenimento della struttura fisica.

14

15 FUNZIONE REGOLATRICE La funzione regolatrice viene utilizzata, allo scopo di regolare tutte le attività del metabolismo cellulare.

16

17 L’acqua Dal punto di vista nutrizionale l’ acqua è importantissima in quanto costituisce il solvente attraverso il quale vengono assorbiti i nutrienti nel quale vengono escreti i prodotti di rifiuto. Quasi tutte le reazioni metaboliche del corpo umano avvengono nel mezzo acquoso, inoltre, l’acqua contribuisce alla termoregolazione corporea (es. fenomeno della sudorazione)

18 I PRINCIPI NUTRITIVI I principi nutritivi si possono dividere in composti organici e composti inorganici. I composti organici sono i: glucidi, protidi, lipidi e vitamine. I composti inorganici sono i: sali minerali e acqua.

19 I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE L’espressione di disturbi del comportamento alimentare, sono delle malattie psicologiche che sono: L’anoressia La bulimia

20 ANORESSIA L’anoressia comporta il drastico rifiuto del cibo, per raggiungere una magrezza irraggiungibile. La persona anoressica non si sente mai magra abbastanza, di solito si sente a disagio. Essa colpisce duramente il corpo, lo attacca nelle sue funzioni vitali. Può condurre a gravissime conseguenze fisiche, renali, alterazioni cardiovascolari e perdita di denti, capelli. Essere anoressica è fatale.

21 BULIMIA La bulimia è un aumento anormale della sensazione di fame che comporta alla vorace introduzione di cibo, seguita a volta da depressione psichica e da senso di colpa. La bulimia accompagnata dal bisogno di ingerire grandi quantità di alimenti di qualsiasi cibo può essere sintomo di vari disturbi: malattie dell’ apparato digerente, malattie psichiatriche e del comportamento.

22

23

24

25 A RGOMENTI LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI: La refrigerazione - Il congelamento La surgelazione - La pastorizzazione L’essiccamento - La salagione o la salatura La conservazione sott’aceto - La conservazione sott’olio LA CONFEZIONE DEGLI ALIMENTI: Contenitori per alimenti Codice a barre

26 I prodotti che si conservano devono, avere una temperatura tra 0° e 18°C; si tratta della temperatura media di un normale frigorifero. Il congelamento, consiste nel sottoporre l’alimento a bassissime temperature,al di sotto di 0°C.L’acqua contenuta nel prodotto diventa ghiaccio rendendolo solido. Il congelamento confrontandolo con la refrigerazione è molto più lungo. LA REFRIGERAZIONEIL CONGELAMENTO

27 refrigerazione congelamento

28 Gli alimenti vengono portati rapidamente a temperature molte basse e conservati ininterrottamente. Essi si conservano a lungo, senza andare a male. Infatti sulle confezioni è indicato il tempo massimo di conservazione. La pastorizzazione è utilizzata per alimenti liquidi, come latte, birra. Essa distrugge i portatori di malattie, senza alterare le caratteristiche organolettiche degli alimenti sottoposti al trattamento. LA SURGELAZIONELA PASTORIZZAZIONE

29 La surgelazione la pastorizzazione

30 L’essiccamento viene usato per immagazzinare pesce, frutta, ortaggi, funghi. Ciò fa ridurre l’acqua accolta nei prodotti; di solito l’essiccamento realizzato al sole oppure usando il forno. È emessa per la conservazione del pesce,delle carni e di certe verdure,c’è l’aggiunta di sale; i batteri muoiono per disidratazione. L’ESSICCAMENTO LA SALAGIONE O LA SALATURA

31 essiccamento salatura

32 L’aceto ha il compito di purificare e distruggere i germi; infatti viene usato per conservare soprattutto le verdure. Si usa per alimenti già dipendenti dalla cottura; crea un ambiente non propizio per i batteri. LA CONSERVAZIONE SOTT’ACETO LA CONSERVAZIONE SOTT’OLIO

33 Conservazione sott’ aceto Conservazione sott’ olio

34 L A CONFEZIONE DEGLI ALIMENTI Un contenitore per alimenti deve svolgere le fondamentali funzioni: Contenere il prodotto e permettere l’assegnazione; Favorire l’alimento dalla luce; Assicurare l’impermeabilità ai gas e al vapore acqueo, l’umidità invece favorisce lo sviluppo dei batteri. Le confezioni di carta e cartone costano meno, sono pieghevoli ma hanno una scarsa resistenza. Contenitori per alimenti

35 Sulle etichette o sull’imballaggio di parecchi prodotti alimentari, si trovano di solito delle righe nere verticali parallele di diverso spessore con sotto tredici numeri. Quello si chiama codice a barre. “È una carta d’identità computerizzata delle merci”. La serie delle parallele viene letta da uno scanner elettronico, che identifica il tipo di prodotto e il suo prezzo provvedendo al compratore,uno scontrino di ciò che ha comprato.

36 Codice a barre nazionale

37 Fine Yasmine Fennani


Scaricare ppt "L’ ALIMENTAZIONE “ non si vive per mangiare, ma si mangia per vivere” (Socrate,469-399 a.C.)"

Presentazioni simili


Annunci Google