La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CASO CLINICO Impiego del Nab-paclitaxel nel trattamento del carcinoma mammario metastatico in II linea Valeria Forestieri Dipartimento Assistenziale di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CASO CLINICO Impiego del Nab-paclitaxel nel trattamento del carcinoma mammario metastatico in II linea Valeria Forestieri Dipartimento Assistenziale di."— Transcript della presentazione:

1 CASO CLINICO Impiego del Nab-paclitaxel nel trattamento del carcinoma mammario metastatico in II linea Valeria Forestieri Dipartimento Assistenziale di Oncologia ed Endocrinologia Clinica A.O.U. Federico II

2 La paziente:  Donna di 71 anni  A.fam.: ca dell’esofago (padre), ca del pancreas (madre), mieloma multiplo (sorella)  A.fis.: menarca a 13 anni; 1 gravidanza (37 anni); fumatrice di 20 sigarette/die da oltre 50 anni  APR: ipertensione arteriosa ed ipercolesterolemia in trattamento farmacologico; ipotirodismo controllato con Eutirox 50 microg.

3 Diagnosi  Settembre 2009: pratica mammografia che evidenzia nodulo di 20 mm al QSE dx

4

5 Diagnosi  Settembre 2009: pratica mammografia ed ecografia che evidenziano nodulo di 20 mm al QSE dx  Fnac positivo per cellule maligne  Stadiazione preoperatoria negativa

6 Trattamento 1  Ottobre 2009: la paz viene sottoposta ad intervento chirurgico di quadrantectomia supero-esterna destra con linfoadenectomia ascellare omolaterale  D.I.: CDI pT2 (2,3cm), G3, N1 (2/13), ER 90% PgR 70%, Ki67 20%, cerbB2 negativo  Gennaio 2010: termina CT adiuvante con ACx4  Febbraio 2010: pratica RT sul parenchima mammario residuo ed inizia terapia ormonale con TAM (Protocollo FATA).  Follow up negativi fino a maggio 2011 quando si evidenziano multipli noduli polmonari (i maggiori a destra di 25 e 20 mm) ed incremento del CEA e TPA

7 Trattamento 2  Maggio 2011: sospende OT ed inizia terapia con Taxolo-Avastin, interrotta dopo 3 cicli per ulteriore incremento della pressione arteriosa non controllata con ter.farmacologica; SD delle lesioni polmonari con riduzione dei marcatori  Agosto 2011: inizia terapia con I.A.  Febbraio 2012: ulteriore progressione a livello polmonare per comparsa di nuove lesioni ed incremento delle precedenti, le maggiori di 42 e 28 mm; aumento dei marcatori tumorali  Sospende ormonoterapia

8 Trattamento 3  Marzo 2012: inizia trattamento di II linea con Abraxane 260 mg/mq ogni 3 settimane  Giugno 2012: dopo 4 cicli di trattamento pratica TAC TB di rivalutazione che evidenzia remissione parziale delle lesioni polmonari (riduzione numerica e volumetrica); netta riduzione dei marcatori  Continua Abraxane fino ad un totale di 8 cicli (ultimo in data 10/09/2012)  21/09/2012: pratica TAC TB di rivalutazione (in attesa di referto)

9

10 Eventi Avversi  Alopecia gr2  Astenia gr2  Assenza di tossicità ematologica eccetto leucopenia gr1 al IV ed al VI ciclo  Parestesie di gr1 a mani e piedi ed artralgie diffuse di gr 1 dal VII ciclo

11 Riepilogo caso clinico PeriodoTrattamentoEvoluzione clinica Settembre 2009 Diagnosi di ca mammario Novembre Maggio 2011 CT adiuvante; RT; OT con TAM Aumento dei marcatori e progressione a livello polmonare (multiple lesioni bilaterali) Maggio Agosto 2011 Taxolo-AvastinSospeso per ipertensione arteriosa; riduzione dei marcatori e SD delle lesioni polmonari Agosto Febbraio 2012 I.A.Aumento dei marcatori e progressione polmonare (incremento numero e dimensioni delle lesioni secondarie) Marzo Giugno 2012 Abraxane 4 cicliRiduzione dei marcatori e remissione parziale dei secondarismi polmonari Giugno Settembre 2012 Abraxane ulteriori 4 cicli per un totale di 8 In attesa di rivalutazione strumentale

12


Scaricare ppt "CASO CLINICO Impiego del Nab-paclitaxel nel trattamento del carcinoma mammario metastatico in II linea Valeria Forestieri Dipartimento Assistenziale di."

Presentazioni simili


Annunci Google