La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA GESTIONE DEI DISTURBI URINARI DOPO TRATTAMENTO RADICALE Dr. Debora Marchiori Alma Mater Studiorum, Università di Bologna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA GESTIONE DEI DISTURBI URINARI DOPO TRATTAMENTO RADICALE Dr. Debora Marchiori Alma Mater Studiorum, Università di Bologna."— Transcript della presentazione:

1 LA GESTIONE DEI DISTURBI URINARI DOPO TRATTAMENTO RADICALE Dr. Debora Marchiori Alma Mater Studiorum, Università di Bologna

2 Neoplasia prostatica: attualità Il PSA ha drammaticamente aumentato l’incidenza di Pca; La maggior parte dei Pca sono “indolenti” e riflettono una significativa overdetection;  In caso di malattia clinicamente significativa viene proposto un TRATTAMENTO RADICALE; I trattamenti radicali per la neoplasia prostatica in stadio localizzato sono:  Prostatectomia radicale (PR)  Radioterapia (RT) Ottimi risultati in termini di OS, CDS e CD

3 Let’s take a look under the gown!!! Criticità: funtional outcomes Implicazioni psico-somatiche legate a:  Età;  Aspetti socio-relazionali;  QoL;  Frustrazione dell’operatore

4 Prostata: anatomia

5 TRATTAMENTO RADICALE: functional outcomes Kang et al. 2007;14(3): Presenza di END POINTS incompatibili o ambigui; Non uniforme SELEZIONE dei pazienti; Differenti DEFINIZIONI di incontinenza (112 /review); Differenti CRITERI di INCLUSIONE:  età  Dose (RT)  Tecnica (PR/RT)  tipologia di trattamento (adiuvante/combinato) Buddaus L., Bolla M. et al. Eur Urol 2012

6 PROSTATECOMIA RADICALE: disturbi urinari  Prostatectomia radicale ( RRP, LRP, RARR): Incontinenza urinaria da sforzo Incontinenza da urgenza Incontinenza mista

7 A: solo fisiokinesi terapia domiciliare B: fisiokinesi terapia con pelvic trainer

8 Prostatectomia radicale: IU  Trattamento : Conservativo NON CURATIVO MA PALLIATIVO: o Fisiokinesi terapia perineale Non CONSERVATIVO: o Espansori uretrali (bulking agents) o Male sling o Sfintere artificiale

9 RADIOTERAPIA: disturbi urinari EBRT,IMRT,IGRT, BRACHITERAPIA:  effetti ACUTI ( frequenti e self-limited): prostatiti e cistiti o Severa disuria ( frequenza, urgenza ed incontinenza) o Ematuria o RAU  effetti CRONICI (rari/dose-dependant):5-12% cancer control 2007

10 RADIOTERAPIA: disturbi urinari Boettcher et al BJUInt 2011

11 Radioterapia: terapia disturbi urinari  Prostatiti/RAU/disuria: Serenoa Repens Integratori con effetto antiflogistico /antiossidante ( estratti di piante e derivati ) Alfa-litico (es. silodosina )  Cistiti/urgenza minzionale/CPP/ematuria: Acidificatori delle urine Preparati a base di cramberry Instillazioni endovescicali di condroitin solfato Fisiokinesi terapia Anticolinergici  Ematuria post attinica: Elettro-coagulazione HB- EG F GLPGLP Glicoprotei ne Fun zion ali Stru ttur ali TH P Uro plak in Bi gly ca n De cor in Per lec an Syn dec an Proteoglica ni GA Gs Glicolipidi Glicolipidi Polifu nziona li GP- 51 Epitec tina Int Urogynecol J. 2011

12 Quale è il problema? 1.SELEZIONE DEI PAZIENTI: Valutazione oggettiva/soggettiva del sintomo DRY IS REALLY DRY?

13 All’interno dello stesso gruppo di pazienti, la percentuale di incontinenza post-operatoria possa cambiare significativamente in base al criterio usato: Criterio 1: Soffre di un qualche problema relativamente a perdite di urina? (No) Continenti: 88%(Si) Incontinenti: 12% Criterio 2: In media quanto spesso perde urina? (  1 volta/die) Continenti: 97.5%(>1 volta/die) Incontinenti: 2.5% Criterio 3: Quanti pad/die usa al giorno? (  1 volta/die) Continenti: 100%(>1 die) Incontinenti: 0% Wei et al. J Urol 164: 744, 2000 Difficoltà nel capire chi deve essere realmente trattato; Non interesse nel trattamento:  focus su aspetti oncologici  mancanza di competenze Quale è il problema?

14 2. TIMING : tempi di recupero (impatto sulla QoL); trattamenti adiuvanti; delaying; condizione generale del paziente; ONCOLOGICAL OUTCOMES

15 Quale è il problema? 3. SCELTA DEL TRATTAMENTO: conservativo; invasivo; palliativo;

16 Quale è il problema? 4. GLI OPERATORI UROLOGO RADIOTERAPISTA PAZIENTE Trattamento medico dei disturbi urinari Serenoa Repens Estratti di piante e derivati Alfa-litico Fisiokinesi terapia perineale Trattamento chirurgico Acidificatori delle urine Preparati a base di cramberry Instillazioni endovescicali Anticolinergici

17 Quale è il problema? 5. MULTIDISCIPLINARIETA’

18 Quale è il problema? 5. PERCORSI DEDICATI Consulenza multidisciplinare post trattamento; Interazione tra gli specialisti; Sinergia di trattamento tra i vari specialisti; Spazi e personale dedicato; ….patients want what they hear, read and…..what they are advised for….

19 ….we develop minds that think…, hearts that care and hands that serve….. J. Bush Library Grazie a tutti


Scaricare ppt "LA GESTIONE DEI DISTURBI URINARI DOPO TRATTAMENTO RADICALE Dr. Debora Marchiori Alma Mater Studiorum, Università di Bologna."

Presentazioni simili


Annunci Google