La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Motivazioni: avvicinare il bambino al linguaggio cinematografico per utilizzarlo consapevolmente. Finalità: favorire la conoscenza e la fruizione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Motivazioni: avvicinare il bambino al linguaggio cinematografico per utilizzarlo consapevolmente. Finalità: favorire la conoscenza e la fruizione."— Transcript della presentazione:

1

2

3

4 Motivazioni: avvicinare il bambino al linguaggio cinematografico per utilizzarlo consapevolmente. Finalità: favorire la conoscenza e la fruizione consapevole dei linguaggi dell’immagine; promuovere la libera espressione attraverso i codici iconico, linguistico e mimico gestuale. Destinatari: alunni delle classi 2^, 3^, 4^, 5^ Insegnanti coinvolti: Capio Alessandra, De Luca Giuseppina Periodo: gennaio - marzo Spazi: interni ed esterni alla scuola Prodotto finale: sceneggiatura cinematografica sotto forma di storyboard.

5

6

7 Motivazione Conoscere ed approfondire le tecniche utilizzate dall'uomo nell'Età dei Metalli in Abruzzo, nella realizzazione di oggetti e monili vari. Finalità Offrire agli alunni un’occasione di apprendimento diverso da quello che normalmente si svolge in classe poiché sempre meno essi hanno modo di apprendere attraverso il “fare”. Destinatari Alunni classi IV A-B-C Insegnanti coinvolti Docenti delle classi IV Periodo Marzo-aprile Spazi Aule scolastiche Prodotto finale Realizzazione di semplici manufatti in argilla (das) e rame eseguiti con tecniche diverse: a colombino, ad impressione, ad incisione e a sbalzo.

8

9 Motivazione L’intento è quello di avviare gli alunni ad un nuovo concetto di “scienza del design” che consiste nel fare uso di materiali naturali per costruire nuove strutture, favorire l’intuizione e nuovi modi di espressioni artistiche, con l’ausilio dell’esperto esterno Prof. Di Carlo Biagio. Finalità Rendere consapevoli che la scienza del design si avvale di concetti matematici e geometrici di rigore scientifico ma anche di divertimento creativo. Destinatari :alunni classi V A-B-C Insegnanti coinvolti: Camerlengo Dariana e Miani Annamaria Periodo: maggio Spazi: atrio, aule e giardino della scuola. Prodotto finale: realizzazione ed esposizione di manufatti artistici costruiti su basi scientifiche.

10

11 Motivazioni Il Progetto, partendo da tematiche storiche, mira ad avvicinare i bambini allo studio della Storia, osservare ed individuare gli aspetti e le caratteristiche della vita dell'uomo primitivo e del suo ambiente, conoscere la storia dell'uomo e delle sue occupazioni attraverso attività creative. Finalità La preistoria è argomento che riesce a coinvolgere facilmente gli alunni e ci consentirà un lavoro interdisciplinare secondo una didattica laboratoriale. Tutto ciò ha lo scopo di avvicinare i bambini alla Storia attraverso: Laboratorio storico; Laboratorio arte e immagine; Laboratorio di tecnologia; Laboratorio linguistico. Per l'attuazione del Progetto le insegnanti si sono avvalse dell'intervento del geologo dott. La Torre Francesco

12 Destinatari: Alunni classi III A-B-C Periodo: Marzo-maggio Spazi: Aule scolastiche e atrio Prodotto finale Gli alunni hanno utilizzato il das e il rame per realizzare manufatti simili a quelli che usavano gli uomini primitivi; hanno disegnato su cartelloni lesequenze relative alle fasi della creazione dell'Universo, dell'uomo e della sua evoluzione secondo il mito, la scienza e la religione. Particolare entusiasmo ha suscitato la realizzazione di disegni tridimensionali raffiguranti i dinosauri. Con tutti i lavori realizzati dagli alunni è stata allestita una mostra a fine anno scolastico.

13

14 Motivazione Il progetto “Logica... mente” è teso a stimolare gli alunni nella costruzione di ragionamenti, nella comprensione, interpretazione e comunicazione di dati, fenomeni e informazioni. Finalità L’educazione ai processi logici e alle capacità di argomentare si rende sempre più necessaria in una società complessa, che richiede un'alta capacità di adattamento, comprensione e interpretazione di fenomeni tra loro sempre diversi. Destinatari Alunni classi IV A-B-C Insegnanti coinvolti Camerlengo e Grossi

15 Periodo Marzo-maggio 2014 Spazi Aula dotata di LIM Prodotto finale Realizzazione di tavole della verità pure (un solo enunciato), con congiunzione, negazione, disgiunzione, …


Scaricare ppt "Motivazioni: avvicinare il bambino al linguaggio cinematografico per utilizzarlo consapevolmente. Finalità: favorire la conoscenza e la fruizione."

Presentazioni simili


Annunci Google