La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituto d’Istruzione Superiore Statale “Giuseppe Parini” - Lecco Anno scolastico 2011/2012 Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituto d’Istruzione Superiore Statale “Giuseppe Parini” - Lecco Anno scolastico 2011/2012 Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco."— Transcript della presentazione:

1 Istituto d’Istruzione Superiore Statale “Giuseppe Parini” - Lecco Anno scolastico 2011/2012 Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

2 La motivazione che spinge la scuola ad operare la scelta dell’Alternanza Scuola Lavoro come strumento didattico per l’apprendimento è quella di permettere il collegamento tra scuola e mondo del lavoro e di consentire uno sviluppo personale e professionale degli alunni valorizzando a tal fine la dimensione orientativa delle discipline. Perché l’Alternanza?

3 Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco L’alternanza permette allo studente:  di “imparare facendo”,  lo aiuta a capire e sperimentare “sul campo” la vastità e l’interconnessione delle conoscenze e delle competenze necessarie per avere successo nell’attuale situazione storica,  di avvicinarsi alla cultura del lavoro e all’applicazione delle conoscenze alla risoluzione dei problemi.  di migliorare la capacità di lavorare in gruppo,  favorisce il processo di orientamento degli studenti e la scoperta di capacità imprenditoriali come previsto dalle “competenze chiave”  li aiuta a migliorare la capacità di autovalutarsi.

4 L’Alternanza scuola-lavoro: cosa è E’ una modalità didattica realizzata in collaborazione tra scuole e imprese per offrire ai giovani competenze spendibili nel mercato del lavoro e favorire l’orientamento. Il giovane ha l’opportunità di osservare e “ricostruire” l’insieme dei processi di lavoro presenti all’interno dell’azienda, il lavoro di più figure professionali, capire come si colloca l’azienda nel sistema (rapporti con i fornitori, clienti, concorrenti), impara in contesti diversi, sia a scuola sia in azienda. Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

5 Le forme di Alternanza  Intera classe  Un solo gruppo di alunni Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

6 L’inserimento nel flusso operativo L’inserimento di uno studente nelle attività di lavoro di un ufficio con affiancamento da parte di un lavoratore esperto permette un contatto più diretto e approfondito con l’organizzazione del lavoro e l’acquisizione di specifiche competenze tecniche. L’esperienza richiede: - una fase di preparazione a cura della scuola, - la costruzione di un progetto, - un attento monitoraggio, - una valutazione finale di tutti i soggetti che hanno partecipato, dallo studente al tutor scolastico e al tutor aziendale. Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

7 L’esperienza di Alternanza: è utile perché I ragazzi possono:  Conoscere l’organizzazione di un’impresa.  Approfondire la conoscenza di un settore di attività.  Migliorare le conoscenze tecniche, le abilità operative.  Migliorare le metodologie specifiche.  Relazionarsi con altri.  Autovalutare le scelte e le proprie capacità. Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

8 La valutazione dell’esperienza Il Consiglio di classe, in sede di scrutinio finale, sulla base della documentazione raccolta, assegna un giudizio e rilascia una certificazione Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

9 Istituto d’Istruzione Superiore Statale “Giuseppe Parini” - Lecco Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

10 I docenti del Consiglio di classe definiscono il tipo di attività che svolgeranno gli studenti e le propongono agli imprenditori. Le attività programmate verranno descritte nel progetto formativo. FASE 1 Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

11 Planning classe 2^ Fase iniziale Alternanza Orientativa Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco DATAARGOMENTODOCENTE/ESTERNOORE FebbraioIntroduzione al Progetto AlternanzaDocente del Consiglio di Classe1 Sabato 19 Febbraio Incontro di conoscenza del tessuto produttivo lecchese. Esame delle possibili figure professionali. Prof. Scaccabarozzi Claudio IS PARINI 1 Martedi 22 Febbraio Visita alla C.C.I.A.A.Funzionari della Camera di Commercio 4 Giovedi 24 Febbraio La sicurezza in aziendaProf. Rizzuti IS PARINI 1 Febbraio/MarzoRapporto aziende e commercialistaDott. Milani - Commercialista1 MarzoLa figura dell’imprenditoreImprenditore1 MarzoEducazione finanziariaProf.Maggi / Pirola10 MarzoVisita in azienda3 Aprile/MaggioRelazione e MonitoraggioProf.Maggi / Pirola F.S. Prof. Beccaria 4

12 Il Consiglio di classe prepara lo studente all’esperienza in azienda in base al seguente percorso: FASE 2 (per la classe terza) Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

13 Planning Classi 3^ IGEA e MERCURIO Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco DATAARGOMENTODOCENTE/ESTERNOORE FEBBRAIO Introduzione al Progetto AlternanzaDocente della classe TUTOR SCOLASTICO 1 Venerdi 4/ Sabato 12/ Incontro di conoscenza del tessuto produttivo lecchese. Esame delle possibili figure professionali. Prof. Scaccabarozzi Claudio IS PARINI 1 Giovedi 10/ Giovedi 10/ Le assicurazioniDott. Redaelli – AURORA ASSICURAZIONI 1 Giovedi 17/ Martedi 15/ La sicurezza in aziendaProf. Rizzuti – IS PARINI 1 Martedi 15/ Martedi 15/ Le imposte nelle aziendeDott. Milani Leonardo COMMERCIALISTA 2 Confidi e assistenza amministrativaDott. Grieco - Ballabio UPAL Lecco 1 Martedì 15/ Martedi 22/ Funzioni svolte dalla CCIAA con particolare riferimento al Registro delle Imprese Funzionari della Camera di Commercio di LECCO 4 La funzione del “ragioniere” in un ente pubblicoRag. Gnecchi Paola COMUNE DI OLGINATE 1 Le imprese di software ed i rapporti con le imprese 2 Il rapporto azienda – FiscoAGENZIA DELLE ENTRATE 2 Presentazione esperienze e monitoraggioDocente della classe TUTOR SCOLASTICO 4

14 Planning classi 3^ ITER Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco ARGOMENTODOCENTE/ESTERNOORE FEBBRAIO Introduzione al Progetto Alternanza Docente della classe TUTOR SCOLASTICO 1 Sabato 12/ Incontro di conoscenza del tessuto produttivo lecchese. Esame delle possibili figure professionali. Prof. Scaccabarozzi Claudio IS PARINI 1 Martedi 15/ La sicurezza in aziendaProf. Rizzuti – IS PARINI 1 Martedi 15/ Le imposte nelle aziende Dott. Milani Leonardo COMMERCIALISTA 2 Martedi 29/3: Osservatorio del Turismo Funzionari della Camera di Commercio di Leco. 4 Giovedi 17/2Le professioni Turistiche Sig. ra Annunziata Rita – Accompagnatore turistico 1 Lo sviluppo turistico del Territorio 1 Il rapporto azienda – FiscoAGENZIA DELLE ENTRATE 1 Presentazione esperienze e monitoraggio Docente della classe TUTOR SCOLASTICO 8

15 Planning classe 4^ Il Consiglio di classe prepara lo studente all’esperienza in azienda in base al seguente percorso: Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

16 DATAARGOMENTO DOCENTE/ESTERNO ORE IV A MERCURIO IV A IGEA IV B MERCURIO IV B IGEA Mercoledi 2/2/ MARZO (*) Mercoledi 9/2/ La figura dell’imprenditore. (l’idea imprenditoriale, il progetto imprenditoriale, cenni ai contratti di lavoro, le autorizzazioni, i finanziamenti, business plan) Prof. Maggi IS PARINI 2 4* Lunedi 7/2/ Mercoledi 16/2/ I tributi locali (ICI e Tarsu)Prof. Testa IS PARINI 2 Mercoledi 16/2/ Mercoledi 23/2/ Le imposte sul reddito (Irpef, Ires e Irap) Prof. Farina IS PARINI 2 Marzo/Aprile Le retiProf.2 MARZO (*) Educazione finanziariaProf. Maggi IS PARINI 6* Martedi 22/3/ Mercoledi 23/3/ La sicurezza in aziendaProf. Rizzuti IS PARINI 1 Aprile Marketing e strategie di MercatoDott Mariani PEARSON 2 Giovedi 7/4/ Lunedi 4/4/ Mercati finanziari. Evoluzione e prospettive future Dott. Ferreri BANCA LECCHESE 2 Presentazione esperienze e monitoraggio Docente della classe TUTOR SCOLASTICO 7 10*

17 Il Consiglio di classe verifica i prerequisiti di ciascuno studente per l’inserimento in azienda. FASE 3 Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

18 FASE 4 Il tutor aziendale dovrà:  Saper coinvolgere lo stagista  Coinvolgerlo in tutte le iniziative definite nel programma concordato.  Comunicare al tutor scolastico eventuali problemi  Aiutare lo studente ad analizzare situazioni problematiche risolvibili attraverso la realizzazione delle operazioni aziendali.  Insegnare allo studente a interpretare i documenti delle operazioni aziendali apprese a ad utilizzare in modo tecnicamente corretto gli strumenti utili alla realizzazione della stessa. Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

19 FASE 4 Tale proposta formativa si basa sulla convinzione che le nozioni di cui si nutre l’insegnamento specialistico sono già vecchie nel momento in cui dovrebbero essere applicate. Il vero obiettivo formativo è quello di insegnare agli studenti a pensare, valutare, indagare, porre domande, ragionare per cercare soluzioni ai problemi che via via si manifestano. Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

20 FASE 5 In azienda:  Lo studente dovrà esaminare almeno tre documenti utilizzati dall’azienda nell’esercizio della propria attività o una procedura inerente al percorso formativo concordato tra il tutor aziendale e il tutor scolastico. Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

21 FASE 5 A scuola: Lo studente per iscritto dovrà spiegarne l’utilità, la modalità di compilazione e le operazioni che precedono e seguono il documento oggetto di analisi. Al termine del percorso in azienda: Il lavoro svolto sarà valutato dai docenti delle discipline professionalizzanti secondo la seguente griglia di valutazione: Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

22 FASE 5 Il lavoro svolto verrà valutato utilizzando la seguente griglia: IndicatoriInsuff.Suff.BuonoOttimo Pertinenza alla traccia e conoscenza dei contenuti 133,54 Capacità di approfondimento e collegamento 11,52,53,5 Corretto uso del linguaggio tecnico 11,522,5 Totale VOTO Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

23 FASE 6 L’azienda al termine del periodo di alternanza procede alla valutazione dello studente compilando un apposito modulo. Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

24 FASE 7 Al termine dell’esperienza di alternanza l’alunno dovrà svolgere una relazione scritta che verrà valutata dal Consiglio di Classe, unitamente ad alcuni quesiti attinenti alle competenze acquisite. ALTERNANZA SCUOLA LAVORO I.T.C.S. “Giuseppe Parini” LECCO Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

25 FASE 7 – Contenuto Titolo dell ’ esperienza Nome dell ’ azienda e Comune di ubicazione / Nome dello stagista Classe / Periodo di formazione in azienda Nome del tutor scolastico / Nome del tutor aziendale L e caratteristiche dell ’ azienda: 1. Le attivit à o le attivit à svolte dall ’ azienda 2. La struttura organizzativa 3. La dimensione (fatturato, solo se è un ’ impresa) e numero dipendenti L e caratteristiche dei clienti e fornitori ALTERNANZA SCUOLA LAVORO I.T.C.S. “Giuseppe Parini” LECCO Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

26 FASE 7 - Contenuto L e attivit à svolte a scuola e in azienda: 1. Descrivere sinteticamente le attivit à svolte a scuola in preparazione delle attivit à successivamente svolte in azienda. 2. Descrivere sinteticamente le operazioni effettuate in azienda specificandone i metodi di lavoro (da solo, in gruppo, con l ’ assistenza del tutor o di altro personale aziendale), gli strumenti (computer, software, ecc.) e i documenti utllizzati (ad esempio registri contabili) D escrivere sinteticamente le operazioni a cui si è assistito in azienda Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

27 FASE 7 – Contenuto Rielaborazione dell’attività di “Alternanza Scuola-Lavoro” 1.Descrivere l’importanza delle conoscenze e competenze acquisite a scuola ai fini di un corretto svolgimento delle attività di formazione in azienda. 1.Indica i consigli più frequenti ricevuti durante l’attività di formazione in azienda da parte del Tutor aziendale e del personale con cui si è rapportato. 2.Descrivere le aspettative realizzate e quelle eventualmente andate deluse. 3.Indicare le difficoltà più frequenti incontrate. 4.Spiegare come l’esperienza di formazione in azienda sia stata significativa ai fini della acquisizione di nuove conoscenze, competenze, abilità e dell’eventuale cambiamento del proprio comportamento. Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

28 FASE 7 Il lavoro svolto verrà valutato utilizzando la seguente griglia: IndicatoriInsuff.Suff.BuonoOttimo Pertinenza alla traccia e conoscenza dei contenuti 133,54 Capacità di approfondimento e collegamento 11,52,53,5 Corretto uso del linguaggio tecnico 11,522,5 Totale VOTO Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

29 FASE 8 Lo studente, al termine del periodo di alternanza, relazionerà sull’esperienza effettuata. La valutazione verrà effettuata con la seguente griglia: Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

30 FASE 8 INDICATORI Punti INSUFF. Mai SUFFIC. Alcune volte BUONO Spesso/ Sempre Correttezza delle situazioni raccontate Completezza Chiarezza Sicurezza e credibilità TOTALE VOTO Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

31 FASE 9 Il Consiglio di Classe, al termine dell’esperienza, in base alle valutazioni raccolte, assegna un giudizio e un voto complessivo. Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco

32 FASE 9 Gli elementi che si prenderanno in considerazione sono i seguenti:  Relazione scritta relativa ai documenti aziendali  Relazione scritta sull’esperienza fatta  Comportamento dello studente  Esposizione orale dell’esperienza effettuata Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco


Scaricare ppt "Istituto d’Istruzione Superiore Statale “Giuseppe Parini” - Lecco Anno scolastico 2011/2012 Alternanza Scuola-Lavoro I.I.S.S. "Giuseppe Parini" Lecco."

Presentazioni simili


Annunci Google