La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Bertolami Salvatore SAMUEL VON PUFENDORF Samuel von Pufendorf (Dorfchemnitz, 8 gennaio 1632 – Berlino, 26 ottobre 1694) è stato un filosofo tedesco.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Bertolami Salvatore SAMUEL VON PUFENDORF Samuel von Pufendorf (Dorfchemnitz, 8 gennaio 1632 – Berlino, 26 ottobre 1694) è stato un filosofo tedesco."— Transcript della presentazione:

1 Prof. Bertolami Salvatore SAMUEL VON PUFENDORF Samuel von Pufendorf (Dorfchemnitz, 8 gennaio 1632 – Berlino, 26 ottobre 1694) è stato un filosofo tedesco. Figlio di un pastore protestante, nel 1650 iniziò gli studi di teologia a Lipsia, nel 1656 a si trasferì a Jena, attratto dalla filosofia. Nel 1658, su interessamento del fratello, diplomatico, divenne precettore dell'ambasciatore Svedese in Danimarca.

2 Prof. Bertolami Salvatore UTILITA E NATURA Luomo per la sua innata socievolezza è spinto ad uscire dallo stato di natura e vivere insieme con gli altri Luomo avverte lutilità di stare con gli altri per la salvaguardia della comunità, per la sopravvivenza del gruppo; Il diritto civile è frutto dellelaborazione razionale del diritto naturale e dellutilità.

3 Prof. Bertolami Salvatore PATTO E SOVRANITA Gli uomini per passare dallo Stato di natura allo Stato civile devono contrarre un patto o contratto. Questo patto è allorigine della società. Così facendo si sottomettono alla volontà di un sovrano e rinunciano alla condizione originaria di libertà e uguaglianza. Lautorità del sovrano non deriva da una concessione divina (laicizzazione dello Stato) ma da una cessione di diritti da parte degli uomini contraenti il patto.

4 Prof. Bertolami Salvatore OBBEDIENZA E RESISTENZA Compito dellautorità sovrana è quello di condurre la comunità verso il bene collettivo. Per tale motivo il potere del sovrano non è assoluto ma soggetto a critiche e persino a revoche allorchè diventa ingiusto e iniquo.

5 Prof. Bertolami Salvatore SOVRANITA Monarchia costituzionale illuminata

6 Prof. Bertolami Salvatore Riferimenti bibliografici De iure naturae et gentium (1672)

7 Prof. Bertolami Salvatore Principio generale Sottolineava che lo studio del diritto naturale doveva abbandonare il punto di vista dei teologi e limitarsi alle regole riguardanti la vita terrena.

8 Prof. Bertolami Salvatore Per lo sviluppo del suo pensiero sono fondamentali le opere di Grozio e Hobbes: 1. Di Grozio, apprezza la separazione tra diritti naturali e positivi, ma rigetta la teoria delle idee innate, presenti nelluomo anziché progressivamente acquisite con lesperienza. 2. Di Hobbes, apprezza lidea che luomo non è un animale naturalmente sociale. Respinge però lidea che lo stato naturale sia uno stato di guerra. Respinge anche lidea che la distinzione tra bene e male derivi dal comando del sovrano (respinge cioè il relativismo etico di Hobbes).

9 Prof. Bertolami Salvatore Enti fisici ed enti morali La distinzione tra enti fisici ed enti morali, corrisponde alla distinzione tra essere e dover essere. Luomo ad es. è un ente fisico, mentre i modi in cui egli dirige il proprio agire e usa la propria libertà sono enti morali (ad es. la socialità).

10 Prof. Bertolami Salvatore Diritto naturale = valori che dirigono le azioni delluomo. Per Pufendorf questi valori derivano, in ultima analisi, da Dio. La distinzione tra diritto e morale si avrà in modo netto solo con Thomasius.

11 Prof. Bertolami Salvatore Contratto sociale 3 FASI: 1. Contratto tra gli individui (pactum associationis) 2. Decretum (forma di governo) 3. Contratto tra il populus e il princeps (pactum subjectionis) Il secondo accordo appare come sinallagmatico, per cui sia il popolo che il sovrano si obbligano e nel caso il sovrano violi il patto, il popolo ha diritto di resistere. In realtà Pufendorf, nonostante le premesse, appare restio ad ammettere limiti alla sovranità!

12 Prof. Bertolami Salvatore Diritto privato Proprietà: se per Hobbes la distribuzione della proprietà privata spettava al sovrano, per Pufendorf Dio stesso aveva messo i beni a disposizione di tutti (proprietà comune). Solo successivamente, le esigenze della vita produttiva hanno consigliato di introdurre la proprietà privata. Impostazione storicistica (e spesso utilitaristica)

13 Prof. Bertolami Salvatore In generale Afferma luguaglianza dei soggetti davanti alla legge ma non insiste sul principio di legalità.

14 Prof. Bertolami Salvatore Conclusione Tutta la costruzione giusnaturalistica di Pufendorf è volta alla legittimazione del diritto positivo. Come per Hobbes anche per Pufendorf la legge è il comando del sovrano. Egli auspica quindi che il diritto positivo si fondi sui principi razionali del diritto naturale, ma non si ha in Pufendorf lidea che la legge dello Stato sia la positivizzazione dei principi giusnaturalistici.


Scaricare ppt "Prof. Bertolami Salvatore SAMUEL VON PUFENDORF Samuel von Pufendorf (Dorfchemnitz, 8 gennaio 1632 – Berlino, 26 ottobre 1694) è stato un filosofo tedesco."

Presentazioni simili


Annunci Google