La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le procedure di analisi del linfonodo sentinella nel carcinoma orale Eugenio Maiorano Università degli Studi di Bari Dipartimento di Anatomia Patologica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le procedure di analisi del linfonodo sentinella nel carcinoma orale Eugenio Maiorano Università degli Studi di Bari Dipartimento di Anatomia Patologica."— Transcript della presentazione:

1 Le procedure di analisi del linfonodo sentinella nel carcinoma orale Eugenio Maiorano Università degli Studi di Bari Dipartimento di Anatomia Patologica DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

2 Linfadenectomia latero-cervicale: serve davvero? Sempre? La più frequente causa di morte in pazienti con OSCC è la ripresa di malattia loco-regionale Una percentuale significativa (>50%) di pazienti T 1-2 non sviluppano metastasi linfonodali l.c. Le procedure diagnostiche convenzionali non identificano affidabilmente pazienti veri N+ La linfadenectomia l.c. di elezione è procedura laboriosa, costosa e foriera di effetti collaterali DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

3 Lapproccio al linfonodo sentinella Strumentale a evitare una dissezione linfonodale completa non-necessaria Consente di pianificare adeguata terapia adiuvante con minima morbidità Identifica pazienti veri pN 0 Lesame può essere effettuato in estemporanea DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

4 Lo stato dellarte in altre sedi: mammella …… the panelists strongly felt that, because SLNB has already been validated as a diagnostic procedure when performed according to the techniques to be discussed subsequently, one need not to wait for the results of the randomized trials to perform SLNB. Cancer 2002; 94:2542 DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

5 Accuratezza diagnostica Identificazione dei più piccoli foci metastatici per garantire il migliore valore predittivo negativo (>94%) rispetto allo status dellintero distretto ascellare Evitare lidentificazione di foci metastatici falsamente positivi DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

6 Come raggiungere lobiettivo? Esame dellintero SLN Sezioni seriali a brevi intervalli ( m) Appropriato uso dellimmunoistochimica Valutazione critica dei dati di biologia molecolare DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

7 Procedura in uso SLN sezionato lungo lasse maggiore 30 coppie di sezioni (congelate o paraffinate) tagliate a intervalli di 50 m. Ulteriori sezioni a 100 m. Una sezione colorata con H&E ed esaminata Laltra sezione di ciascuna coppia immunocolorata per citocheratine (o altri markers), quando ritenuto necessario Foci metastatici misurati sui 3 assi DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

8 Metastasi al SLN secondo la dimensione del tumore primitivo (n=4.602) Dimensione del tumore (cm) SLN metastasi (%) DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

9 E realmente necessario lesame seriato dellintero SLN? Sì, per rilevare micrometastasi Sì, perché la corretta gestione del paziente con micrometastasi (completare o evitare la dissezione ascellare) deve essere ancora definita DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

10 Distribuzione delle macrometastasi Livelli

11 Distribuzione delle micrometastasi

12 SLN micrometastasi perse DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

13 Cellule tumorali isolate (ITC) DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

14 1462 pazienti con biopsia SLN positiva 839 (57.4%) macrometastasi 486 (33.2%) micrometastasi 137 (9.4%) ITC Metastasi addizionali: 430/839 (51.3%) macrometastasi 94/486 (19.3%) micrometastasi 17/137 (12.4%) ITC DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

15 Metastasi ascellari addizionali DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA

16 SLN: Un gioco di squadra Scelte basate sulla integrazione di esigenze e di competenze pluridisciplinari

17 Le fasi: iniezione del marcatore DAP UNIBAUNIBAUNIBAUNIBA


Scaricare ppt "Le procedure di analisi del linfonodo sentinella nel carcinoma orale Eugenio Maiorano Università degli Studi di Bari Dipartimento di Anatomia Patologica."

Presentazioni simili


Annunci Google