La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dalla Trombosi Venosa allEmbolia allIpertensione Polmonare. Firenze 4-5 novembre 2010 Stefano Ghio Divisione di Cardiologia Fondazione IRCCS Policlinico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dalla Trombosi Venosa allEmbolia allIpertensione Polmonare. Firenze 4-5 novembre 2010 Stefano Ghio Divisione di Cardiologia Fondazione IRCCS Policlinico."— Transcript della presentazione:

1 Dalla Trombosi Venosa allEmbolia allIpertensione Polmonare. Firenze 4-5 novembre 2010 Stefano Ghio Divisione di Cardiologia Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo Pavia Inquadramento ed epidemiologia dellipertensione polmonare. CORSO DI CLINICAL COMPETENCE SULLA MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA

2

3 e dalle LG in tema di inquadramento / epidemiologia dellipertensione polmonare (secondo giudizio personale).

4 Definizione Classificazione Incidenza/Prevalenza Prognosi Necessità di screening Inquadramento ed epidemiologia dellipertensione polmonare.

5 Definizione di Ipertensione Polmonare.

6 Dobbiamo evitare di ragionare in termini di IP da sforzo? SI, secondo LG. Ma solo in termini clinici!

7 Dobbiamo evitare di ragionare in termini di IP da sforzo? SI, secondo LG. Ma solo in termini clinici! Linteresse allIP da sforzo nasce da una necessità clinica: la diagnosi precoce. Dobbiamo (ADESSO) fare ricerca, per poter (IN FUTURO) utilizzare lo stress eco per fare clinica.

8

9

10 Classificazione dellIpertensione Polmonare.

11

12 La classificazione è utile per capire come si fa la diagnosi (per esclusione).

13 cardiologo Pneumologo/radiologoPneumologo/radiologo medico nucleare

14 La classificazione è utile per capire come si fa la diagnosi (per esclusione). La classificazione è utile per capire chi va curato e come (terapia medica specifica oppure convenzionale o terapia chirurgica).

15

16 La classificazione è utile per capire come si fa la diagnosi (per esclusione). La classificazione è utile per capire chi va curato e come (terapia medica specifica oppure convenzionale o terapia chirurgica). La classificazione è utile per capire la patogenesi dellIP

17

18 Alterazioni istopatologiche delle arteriole di resistenza nel gruppo 1 proliferazioneintimale fibrosiavventiziale ipertrofia della media Normale IAP lesioni plessiformi

19 La classificazione è sempre una SEMPLIFICAZIONE della realtà. Esistono ad es. casi di IP in cui leziologia è multifattoriale (non incasellabili): Pz con CHD e fatti embolici polmonari (classe 1 e 4). Pz con pneumopatie che non spiegano lentità dellipertensione polmonare (?) (classe 3 ed 1). Pz con disfunzione v sx e componente pre-capillare (classe 2 ed 1). ……

20 Epidemiologia dellIpertensione Arteriosa Polmonare. (In Francia ed in Inghilterra)

21 PULMONARY ARTERIAL HYPERTENSION IN FRANCE: Results from a National Registry All consecutive adult ( 18 yr) October October 2003 N. pts674 pts Mean age 50+/-15 yr (range yr) Incidence 2.4 case/million/year Prevalence15 cases/million Humbert M et al. Am J Respir Crit Care Med 2006;173:

22 AN EPIDEMIOLOGICAL STUDY OF PULMONARY ARTERIAL HYPERTENSION: Peacock AJ et al. Eur Respir J 2007;30: Scottish Morbidity Record ( ) Annual incidence7.1 cases per million/year Prevalence52 cases per million The scottish pulmonary vascular unit – SPVU- ( ) Annual incidence 7.6 cases per million/year Prevalence26 cases per million

23 Prognosi dellIpertensione Arteriosa Polmonare.

24 PROGNOSI DELLIAP An American Registry supported by the National Institute of Health (NIH) ( ) SOPRAVVIVENZA MEDIA: 2.8 ANNI DAL MOMENTO DELLA DIAGNOSI a 1 anno sopravvivenza del 68% a 3 annisopravvivenza del 48% a 5 anni sopravvivenza del 34% DAlonzo GE et al. Ann Intern Med 1991;155:

25 PULMONARY ARTERIAL HYPERTENSION IN FRANCE: Results from a National Registry MEDIAN SURVIVAL : 2.8 YR AFTER DIAGNOSIS One year survival: 88% in the incident cohort Humbert M et al. Am J Respir Crit Care Med 2006;173:

26 185 pz con IPAH o PAH associata a CTD, HIV, CHD - classe WHO II - randomizzati a bosentan o placebo. Follow-up 6 mesi. End-points: TTCW Relative risk reduction = 47% p=0.0114

27 Linee Guida Europee 2009

28 Come è possibile una diagnosi precoce di IP? 1: screening dei pazienti a rischio connettiviti sistemiche (IP in sclerosi sistemica: %; IP in variante CREST fino al 30%) patologie polmonari (BPCO, enfisema, bronchiectasie, fibrosi polmonare …) pregressa embolia polmonare infezione HIV ipertensione portale familiari di pz con IAPI alterazioni ematologiche

29 Qualè la metodica di screening da usare? La metodica ideale: Semplice Poco costosa Facilmente applicabile Alta sensibilità Alta specificità Biomarker? Come è possibile una diagnosi precoce di IP? 1: screening dei pazienti a rischio

30 N-t proBNP measured in 17 HIV/PH pts and in 77 HIV pts. Median (IQR values) 1412 ( ) in PH+ pts and 29 (7-48) in PH- pts. Normal N-t proBNP values were observed in 3 PH+ pts, all having normal right ventricles at echo examination. Conclusion: good specificity but poor sensitivity of BNP sampling.

31 135 patients (96 limited, 39 diffuse SSc); PAH was found in 20 patients. BNP value of 64 pg/ml had a sensitivity 60% and a specificity of 87% to identify PAH. Conclusion: good specificity but poor sensitivity of BNP sampling.

32 Lo screening è: ecocardiografie seriate Metodica ideale : Semplice Poco costosa Facilmente applicabile Alta sensibilità Alta specificità Ecocardio : Semplice Poco costoso Facilmente applicabile Sensibilità intermedia Specificità intermedia Ne consegue necessità di ecografisti dedicati!

33 Come è possibile una diagnosi precoce di IP? 2: approfondendo i casi sospetti alleco Tutti i pazienti con sospetto eco di IP devono essere riferiti a un clinico che se ne faccia carico per capire se esiste o meno un ed avviare le prime indagini diagnostiche. Questo non può che essere fatto localmente, capillarmente.

34 Screening, sospetto eco di IP Valutazione clinica iniziale ed inizio percorso diagnostico (diagnosi di classe) Ecografisti/ cardiologi: pneumologi reumatologi infettivologi epatologi … filtro locale Il percorso che porta una diagnosi precoce di IP deve partire dallo screening e da un primo check di casi sospetti …

35 Screening, sospetto eco di IP Valutazione clinica iniziale ed inizio percorso diagnostico (diagnosi di classe) Completamento percorso diagnostico (diagnosi di sottoclasse) Indicazione terapeutica Ecografisti/ cardiologi: pneumologi reumatologi infettivologi epatologi … filtro locale Centro riferimento di 3° livello …per arrivare al centro di riferimento nei casi accertati.

36 Quanti medici fanno - screening di IP? - filtro clinico locale? - centro di riferimento della patologia rara? Il percorso diagnostico di IP in Italia : non molti, non cardiologi pochi, Tutti!


Scaricare ppt "Dalla Trombosi Venosa allEmbolia allIpertensione Polmonare. Firenze 4-5 novembre 2010 Stefano Ghio Divisione di Cardiologia Fondazione IRCCS Policlinico."

Presentazioni simili


Annunci Google