La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TROMBOEMBOLIA VENOSA (TEV) Comprendente: Trombosi venosa profonda (TVP) Disordine caratterizzato dalla formazione di trombi in qualsiasi segmento del sistema.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TROMBOEMBOLIA VENOSA (TEV) Comprendente: Trombosi venosa profonda (TVP) Disordine caratterizzato dalla formazione di trombi in qualsiasi segmento del sistema."— Transcript della presentazione:

1 TROMBOEMBOLIA VENOSA (TEV) Comprendente: Trombosi venosa profonda (TVP) Disordine caratterizzato dalla formazione di trombi in qualsiasi segmento del sistema venoso profondo Embolia polmonare (EP) Dislocazione di un pezzo di trombo nelle arterie polmonari

2 TVP ed EP manifestazioni della stessa malattia Malattia venosa tromboembolica EP : nel 30-50% dei paz. con TVP TVP: 70% dei paz. con EP

3

4 Embolia polmonare TVP prossimale TVP distale

5 Inquadramento della patologia trombotica venosa Trombosi venosa profonda degli arti - Arti Inferioria) Prossimale Cavale, Iliaca, Ileo-femorale, Poplitea b) Distale - Arti Superiori Trombosi venosa in sedi inusuali Viscerali, Seni venosi cerebrali Trombosi venosa superficiale o Tromboflebite superficiale Varicoflebiti

6 Arto aumentato di volume. Colorito eritematoso, talvolta cianotico. Cute lucida, calda. Segno della fovea. Dolore spontano o dopo stiramento Muscolare.

7 Tromboflebite superficiale

8 VARICO FLEBITE

9 Venous Thromboembolism

10 Epidemiologia Incidenza di TEV

11 Incidenza delle TEV Brest district (Francia)= 1.83/1.000 (Oger, T&H 2000) Olmsted County (USA)= 1.22/1.000 (Silverstein, Arch Intern Med 1998) The longitudinal invest. (USA)= 1.45/1.000 (Tsai, Arch Intern Med 2002) Si stima che solo 1 caso su 3 viene diagnosticato (Goldhaber, Lancet 2004)

12 Tromboembolia venosa: epidemiologia Paz. Ambulatoriali: - numerosi sintomatici = 4-5 /1000 abitanti - ma 1 solo con vera TVP Paz. Ricoverati: - incidenza varia secondo condizione clinica (circa 16%) - spesso silenti (senza segni clinici) - prima manifestazione può essere fatale - diagnosi difficile (CUS bassa sensibilità, ecocolordoppler = operatore-dipendente)

13 Incidenza di TEV in pazienti ospedalizzati e nelle popolazione generale ( Heit et al. Mayo Clin Proc 2001;76:1102) Studio retrospettivo ( ) nella contea di Olmsted (Minnesota) 1° TEV registrata in 911 soggetti 253 ricoverati 658 ambulatoriali Incidenza annuale (aggiustata per età/sesso) 96,05/ 1000 persone anno nei ricoverati 0,71/ 1000 persone anno negli ambulatoriali 100 volte maggiore lincidenza tra i ricoverati

14 (from Heit et al. Thromb Haemost 2001; 86: 454)

15 Esistono variazioni stagionali? No, secondo Bounameaux et al., BMJ 1996 Si, secondo Boulay et al., BMJ 2001

16 (from Boulay et al. BMJ 2001; 323: 602)

17 Effetto della razza/gruppi etnici Effetto della diversa prevalenza di alterazioni trombofiliche? F. V Leiden = 5% nei caucasici = 0,5% negli asiatici

18 (from White et al. Ann Intern Med 1998; 128: 738)

19 TVP E TRIADE DI VIRCHOV (1856) Stasi venosa Ipercoagulabilità (Danno parietale)

20 TVP E STASI VENOSA Tutti i casi con insufficienza della pompa muscolare del polpaccio Età Obesità Ridotta mobilità (allettamento prolungato, stroke, IMA, insuff. card. cong., chir. ortop.) Ingessature (fratture, distorsioni) Vene varicose – Insuff. venosa Traumi Sindrome della classe economica

21 (from Anderson et al. Arch Intern Med 1991) Età e TVP

22 Fattori di rischio di TEV: Età < 40 a. = 1 TEV su soggetti/a a.= 1 TEV su 1000 soggetti/a. > 75 a. = 1 TEV su 100 soggetti/a.

23 TVP E IPERCOAGULABILITA Età Chirurgia Trombofilia Cancro Pillola – Ter. Orm. Sost. Gravidanza - Puerperio Policitemia – Iperviscosità Malattie flogistiche

24 Inquadramento delle TVP = Sede Cavale Iliaca isolata Prossimale (dalla poplitea in su) Distale (vene del polpaccio) (da estensione di trombosi della Grande Safena)

25 TVP: sedi iniziali Spesso iniziano nelle vene del polpaccio (9% muscolari, 44% assiali, 47% miste) Inizio nelle iliache (o plessi pelvici) se compressione (gravidanza) Le TVP post-op. sono per l80% distali Arto Sup.: CVC, stretto toracico, sforzo Intracraniche: trombofilia, pillola

26 Inquadramento delle TVP = Cause Idiopatiche (senza causa apparente) Secondarie= associate a fattore non- rimuovibile (tumore, mal ematologiche, mal infiammatorie intestinali, mal del connettivo, LAC, ecc) Secondarie= associate a fattore rimuovibile (chirurgia, allettamento, trauma, gessi, pillola)

27 TVP: Segni e Sintomi Dolore Edema Iperestesia Alterazione colorito cutaneo Reticolo venoso superficiale Dolore dorsiflessione piede

28 Diagnosi di TVP Impossibile una diagnosi solo su base clinica I segni e i sintomi non sono specifici Lesame obiettivo e la storia non consentono una diagnosi di sicurezza (individuano solo la probabilità clinica) Occorre una documentazione oggettiva per trattare con anticoagulanti solo le vere TVP

29 Condizioni che simulano la TVP lacerazione del m. gastrocnemio rottura di cisti di Baker ematoma del polpaccio linfedema con cellulite ischemia arteriosa acuta ostruzione estrinseca nella pelvi fratture patologiche flebiti superficiali, periflebiti artrite acuta patologia del ginocchio flogosi tendine d'Achille edema generalizzato

30 Mezzi ottimali per la diagnosi di TVP Non invasivi Di rapida esecuzione Applicabili ad un alto numero di casi Sicuri nellescludere la TVP

31 Iter diagnostico di TVP: gli obiettivi principali sono clinici Individuare chi: necessita di immediato trattamento anticoagulante non necessita di alcun trattamento anticoagulante deve essere riesaminato perché può aver bisogno di un trattamento anticoagulante

32 Strumenti diagnostici per sospetta TVP Strategia diagnostica validata: Probabilità clinica pre-test Ecodoppler con valutazione della comprimibilità delle vene profonde (CUS) Determinazione dei D-dimeri

33 Mezzi ottimali per la diagnosi di TVP Non invasivi Di rapida esecuzione Applicabili ad un alto numero di casi Sicuri nellescludere la TVP

34

35

36 Sensibilità della CUS per TVP prossimale o distale isolata (verso flebografia) TVP Prossimale TVP Distale isolata Sensibilità 97% (96-98) 73% (54-93) (review di Kearon et al., Ann Intern Med 1998)

37 Cancro in atto [1] Paralisi, paresi o immobilizzazione arto inf.[1] Allettamento > 3 gg o chir. maggiore (1 m.)[1] Dolorabilità lungo il sistema venoso profondo[1] Edema di tutto larto[1] Gonfiore del polpaccio (diff. 3 cm)[1] Edema improntabile (arto sintomatico)[1] Circolo collaterale superf. (non vene varicose)[1] Diagnosi alternativa [- 2] Probabilità clinica pre-test (Wells et al. Lancet 1997, modificato) Probabilità: Alta = 3 o >3;Media = 1 o 2;Bassa = 0 o neg.

38

39 D-dimer in suspected PE From Bounameaux et al. Lancet 1991

40 Il test dei D-dimeri per la diagnosi di TVP Possibili cause di falsi negativi: Insufficiente sensibilità del metodo Erroneo valore di cut off Sintomi da > 7-10 gg Trattamento anticoagulante già avviato

41 Il trattamento della TVP è basato su: Immediata anticoagulazione con ENF e.v. o EBPM s.c. Embricata con TAO ( INR) per almeno 3-6 mesi (o più secondo condizioni) Calze elastiche, camminare

42 Terapia della TVP ENF e.v (bolo 5000 UI seguito da infusione continua per mantenere APTT 1,5-2,5) OPPURE EBPM s.c., 100 UI / kg / 12 ore per almeno 5 giorni Anticoagulanti orali (warfarin o acenocumarolo) dal primo giorno, per almeno 3-6 mesi Sospendere ENF o EBPM dopo almeno 2 gg con INR > 2.0 (range terapeutico = )

43 Fanno parte della condotta terapeutica Calze elastiche (classe 2) Camminare Controllo eco-doppler al momento di sospendere la terapia anticoagulante Ricerca di possibili cause (trombofilia, neoplasie)

44 NON fanno parte della terapia Allettamento Antibiotici FANS Farmaci di non provata efficacia Allarmismo verso paziente e familiari

45 Trattamento domiciliare della TVP Tecnicamente possibile perché non necessari adeguamenti delle dosi di eparina sulla base di test di lab Non altre terapie che richiedono necessariamente il ricovero

46 1. 1. Concomitanza di EP sintomatica Emorragia recente o predisposizione congenita od acquisita ad emorragie Grave insufficienza epatica o renale Necessità di ricovero per condizioni diverse dalla TVP Incerta compliance Controindicazioni alla terapia domiciliare


Scaricare ppt "TROMBOEMBOLIA VENOSA (TEV) Comprendente: Trombosi venosa profonda (TVP) Disordine caratterizzato dalla formazione di trombi in qualsiasi segmento del sistema."

Presentazioni simili


Annunci Google