La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL TARASSACO COME ANTIOSSIDANTE. LAVORO DI PARTENZA: Phytochemistry. 1996 May;42(1):121-7. Flavonoids, cinnamic acids and coumarins from the different.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL TARASSACO COME ANTIOSSIDANTE. LAVORO DI PARTENZA: Phytochemistry. 1996 May;42(1):121-7. Flavonoids, cinnamic acids and coumarins from the different."— Transcript della presentazione:

1 IL TARASSACO COME ANTIOSSIDANTE

2 LAVORO DI PARTENZA: Phytochemistry May;42(1): Flavonoids, cinnamic acids and coumarins from the different tissues and medicinal preparations of Taraxacum officinale. Williams CA, Goldstone F, Greenham J. Department of Botany, University of Reading, Berks, U.K. Williams CAGoldstone FGreenham J

3

4 COMBINAZIONE E TITOLO VARIABILI IN BASE A ZONA E TEMPO BALSAMICO N.B: PATTERN DI FENOLI NEL FIORE

5 I COMPOSTI FENOLICI VARIANO POCO AL VARIARE DI ZONA DI RACOLTA E TEMPO BALSAMICO. FENOLI E FLAVONOIDI SONO SCARSI NELLESTRATTO A CALDO (COFEE EXTRACT) DELLA RADICE CUMARINE: SOLO NELLE FOGLIE UBIQUITARI: SOLO ESTERI DELLACIDO CAFFEICO NOVITA: LATTONI SESQUITERPENICI IN COMBINAZIONE GLICOSIDICA QUINDI PIU SOLUBILI IN ACQUA (IPOTESI DI AZIONE ANTIINFIAMMATORIA)

6 SOSTANZE INORGANICHE: ELEVATO CONTENUTO DI POTASSIO SALIFICATO CON IONI ORGANICI QUESTI SALI, ASSIEME AI FLAVONOIDI SONO RESPONSABILI DI UN EFFETTO DIURETICO PARAGONABILE ALLA FUROSEMIDE (VERIFICABILE). VANTAGGI RISPETTO ALLA FUROSEMIDE: POTASSIO !!

7 Phytomedicine 12 (2005) 588–597 Dandelion (Taraxacum officinale) flower extract suppresses both reactive oxygen species and nitric oxide and prevents lipid oxidation in vitro C. Hu, D.D. Kitts_ Food, Nutrition and Health, Faculty of Agricultural Sciences, University of British Columbia, 6650 NW Marine Drive, Vancouver, BC, Canada V6T 1Z4 Received 10 July 2003; accepted 19 December 2003

8 lattività antiossidante è stata valutata con saggi utilizzanti varie miscele ossidanti addizionate a substrati ossidabili, misurando la differenza tra prima e dopo laggiunta di DFE, Per generare radicali superossido è stata utilizzata la miscela xantina/xantina-ossidasi in tampone fosfato; la valutazione dellattività inibitoria dellossidazione è stata effettuata tramite lassorbanza a 560m nm

9

10

11

12 Effect of DFE on scavenging DPPHradical and its synergistic effect with a-tocopherol A DPPH assay (Hu and Kitts, 2001) was used with Both DFE and a-tocopherol, and combinations of each were measured by this method in an effort to determine if a synergistic effect between dandelion extract and α-tocopherol existed

13 DFE risulta avere sinergia con alfa-tocoferolo come radical scavenging SINERGIA = EFFETTO TOTALE > SOMMA SINGOLI EFFETTI

14 CONCLUSIONI: 1LESTRATTO STANDARDIZZATO DI FIORE DI TARASSACO (DFE) SOPPRIME SIA LE ROS CHE LE RNS IN MODELLI CHIMICI E BIOLOGICI 2DFE MOSTRA EFFETTI ANTIOSSIDANTI ED ANTIRADICALI LIBERI, SINERGICI CON ALFA-TOCOFEROLO (FRAZIONE FENOLICA) 3AZIONE CONFERMATA SU CELLULE VIVE DAI TEST DI OSSIDAZIONE INDOTTA DA RADICALI

15 General Pharmacology 32 (1999) 683–688 Activation of inducible nitric oxide synthase by Taraxacum officinale in mouse peritoneal macrophages Hyung-Min Kim a,*, Chang-Hwan Oh a, Cha-Kwon Chung b aDepartment of Oriental Pharmacy, College of Pharmacy, Wonkwang University, Iksan, Chonbuk, , South Korea bDepartment of Food and Nutrition, Hallym University, ChunChon, , South Korea Manuscript received April 30, 1998; accepted manuscript July 23, 1998

16 Min-deul-rre Utilizzo come antivirale meccanismo ? E COINVOLTO NO LA CUI PRODUZIONE E STIMOLATA DA IFN- γ ES: NELLHERPES LIPERPRODUZIONE DI NO INIBISCE LA REPLICAZIONE VIRALE DI 1000 VOLTE INIBITORI NOS = RIPRESA REPLICAZIONE !!!!

17

18 LA STIMOLAZIONE DELLA SINTESI DI NO NON SI VERIFICA DA PARTE DEL TARAXACUM DA SOLO MA SOLTANTO IN PRESENZA DI UN INTERFERONE gamma RICOMBINANTE Massima sinergia 6 ore dopo

19 Nuovo ruolo del taraxacum: -Antiossidante antiradicali liberi -Antivirale -Promotore sintesi NO -Ruolo di NO : -Importante regolatore intracellualre -vasodilatatore+ -Comunicazione neuronale -Regolazione della crescita -Difese dallesterno -Altri in via di studio (Formica et. Al Uniurb)

20 RUSCUS ACULEATUS STUDI CLINICI NELLINSUFFICIENZA VASCOLARE

21 Fitoterapia 73 (2002) 583–596 Identification of Ruscus steroidal saponins by HPLC-MS analysis E.de Combarieu, M.Falzoni, N.Fuzzati*, F.Gattesco, A.Giori, M.Lovati, R.Pace Indena S.p.A., Research and Development Laboratories, Via Don Minzoni 6, Settala (MI), Italy

22 novità: sviluppo di un metodo HPLC-UV ed HPLC-MS, per ottenere fingerprint delle prosapogenine spirostano e furostanolo nelle specie di Ruscus Maggiormente utilizzato è lestratto idroalcoolico; le saponine steroidee sono ritenute i principi attivi dellestratto. prosapogenine di spirostano, con catena zuccherina legata al C1 furostanoli, con un residuo zuccherino a C1 ed un residuo di D-glucosio a C26. Agliconi: neoruscogenina e ruscogenina. lattività farmacologica aumenta con il diminuire del numero dei residui di zucchero. Infatti i composti più attivi sono risultati ruscogenina e neoruscogenina

23 PROBLEMA: determinazione quantitativa delle saponine SOLUZIONI TRADIZIONALI nel passato sono stati utilizzati diversi metodi: attività emolitica o di superficie delle saponine TLC più recentemente HPLC. NOVITA: HPLC-UV ed HPLC-MS

24

25

26 HPLC-UV permette lidentificazione online delle 10 saponine e delle due sapogenine nuove saponine presenti in maniera selettiva nelle varie piante, quindi la presenza di picchi a determinate frequenze può essere usata per distinguere le specie tra loro.

27

28 J. Agric. Food Chem. 2005, 53, Determination of Anthocyanins in Ruscus aculeatus L. Berries LUIGIA LONGO AND GIUSEPPE VASAPOLLO* Dipartimento di Ingegneria dellInnovazione, Universita` di Lecce, via per Arnesano km 1, Lecce, Italy

29 prima volta: Ruscus aculeatus è stato studiato allo scopo di investigare il profilo di antocianine. Questi pigmenti sono stati estratti dalla buccia delle bacche identificati tramite HPLC-MS

30

31 APPLICAZIONI TRADIZIONALI Emorroidi Edema insufficienza venosa sindrome premestruale (retinopatia diabetica ?)

32 COSTITUENTI FONDAMENTALI Saponine steroidee (ruscogenina, neoruscogenina) Steroli Triterpeni Flavonoidi Sparteina Tiramina Ac. Glicolico DROGA TRADIZIONALE radice

33 Parrado F, Buzzi A. A study of the efficacy and tolerability of a preparation containing Ruscus aculeatus in the treatment of chronic venous insufficiency of the lower limbs. Clin Drug Invest 1999;18: Weindorf N, Schultz-Ehrenburg U. Controlled study of increasing venous tone in primary varicose veins by oral administration of Ruscus aculeatus and trimethylhesperidinchalcone. Z Hautkr 1987;62: [Article in German]

34 Cluzan RV, Alliotl F, Ghabboun S, et al. Treatment of lymphedema of the upper arm after previous treatment for breast cancer. Lymphology 1996;29: Jimenez Cossio JA, Magallon Ortin PJ, Capilla Montes MT, Coya Vina J. Therapeutic effect of Ruscus extract in lymphedemas of the extremities. In: Vanhoutte PM, ed. Return Circulation and Norepinephrine: An Update. Paris, France: John Libbey Eurotext; 1991: STUDI IN DOPPIO CIECO SULLEDEMA LINFATICO RISULTATI: SIGNIFICATIVI EFFETTI POSITIVI

35 Risultati: Miglioramento dei sintomi clinici: Formicolio Dolore Diametro alla caviglia Tensione alle gambe Edema malleolare

36 trial clinico di piccole dimensioni : effetti migliorativi dei sintomi in pazienti con edema secondario a terapia con calcio-antagonisti (nifedipina e nicardipina).

37 trial randomizzato, in doppio cieco, coinvolgente donne con PMS: la somministrazione di ruscus ha ridotto rapidamente i sintomi della mastalgia ed i disordini dellumore, con tendenza al miglioramento delledema delle gambe.

38 160 pazienti suddivisi tra : sani, insufficienza venosa, sindrome post-trombotica i pazienti che assumevano rusco hanno mostrato: continua riduzione del volume della gamba e della caviglia la meta-analisi di tre studi in doppio cieco ha concluso: il rusco aumenta il tono venoso Il rusco riduce la filtrazione capillare, Quindi: aumento flusso linfatico in pazienti con edema. studio multicentrico doppio cieco;

39 VS troxerutina per le complicazioni microangiopatiche, compresa la retinopatia diabetica, ugualmente o maggiormente efficace rispetto alla troxerutina. STUDI vs FARMACI : Archimowicz-Cyrylowska B, Adamek B, Drozdzik M, et al. Clinical effect of Ruscus extract and troxerutin on retinopathy and lipids in diabetic patients. Phytotherapy Res 1996;10:

40 Dosi e tossicità del Ruscus aculeatus: Estratto alcoolico di pianta integra è 0,5-1,5 mL tre volte al giorno. Estratto secco standardizzato in ruscogenine: secondo diversi autori: 7-11 mg tre volte al giorno

41 Interazioni (basate solo su ragioni teoriche) antagonisti α -adrenergici (prazosina e terazosina) Perchè la tiramina del rusco potrebbe precipitare una crisi ipertensiva la chimica farmaceutica insegna che piante o alimenti con tiramina non vanno mai associati ai MAO inibitori.

42 Fetrow CW, Avila JR. Professionals Handbook of Complementary and Alternative Medicines. Springhouse, PA: Springhouse Corp.; Dati scarsi sul ruscus in gravidanza, solo un trial non controllato su 20 donne gravide: gli inidci post-natali sono risultati buoni e non ci sono stati effetti indesiderati o embriotossici ma è decisamente poco per ritenere di poter consigliare il rusco in gravidanza come prodotto sicuro.

43 URTICA DIOICA STUDI CLINICI PER NUOVE APPLICAZIONI TERAPEUTICHE

44 Journal of Ethnopharmacology 98 (2005) 323–327 Antiviral activity in vitro of Urtica dioica L., Parietaria diffusa M. et K. and Sambucus nigra L. R.E. Uncini Manganelli a,, L. Zaccaro b, P.E. Tomei

45 OSSERVAZIONE: UTILIZZO DI ORTICA IN DECOTTO PER IMPACCHI CONTRO HERPES LABIALIS O ZOSTER IN MEDICINA POPOLARE SPERIMENTAZIONE:VERIFICA DEL POTERE ANTIVIRALE SU CELLULE DI RENE FELINO INFETTATE IN LAB

46 VIRUS DELLIMMUNODEFICIENZA FELINA INDUCE LA FORMAZIONE DI SINCIZI QUINDI BASTA MISURARE IL NUMERO DI SINCIZI CON O SENZA LORTICA (CRITERIO PER VALUTARE FARMACI ANTIVIRALI)

47

48 lefficacia si ha già a basse dosi (0,5-1 μg/ml) ed aumenta fino a inibizione dell 84%, oltre il quale si notano effetti citotossici. dati con estratto intero simili a quelli con principi attivi isolati. lectina N-acetilglucosamina di Urtica dioica è un forte inibitore di formazione di sincizi in cellule con virus HIV1 e HIV2; linibizione dellestratto verso FIV è parziale verso HIV il principio attivo puro ottiene inibizione totale.

49 Fitoterapia 74 (2003) 677–681 Antihyperglycemic activity of the aqueous extract of Urtica dioica Mohamed Bnouham*, Fatima-Zahra Merhfour, Abderrahim Ziyyat, Hassane Mekhfi, Mohammed Aziz, Abdelkhaleq Legssyer

50 medicina popolare del Marocco = antidiabetica. Lestratto utilizzato è di preparazione particolarmente semplice: ratti Male Wistar e topi svizzeri, 3 tipi di test: 1)test di tolleranza al glucosio orale (OGTT), farmaco di riferimento = glibenclamide; 2)iperglicemia indotta da alloxano, per via intraperitoneale seguito da estratto acquoso di ortica VS H2O 3)assorbimento intestinale del glucosio su digiuno di cavia Sol. standard VS lestratto acquoso di ortica.

51 RISULTATI : -TEST TOLLERANZA AL GLUCOSIO (OGTT): FORTE EFFETTO ANTIGLICEMICO (-33%) -TEST ASSORBIMENTO INTESTINALE: FORTE RIDUZIONE ASSORBIMENTO INTESTINALE ASSENZA IRRITAZIONI MUCOSA -TEST DIABETE INDOTTO DA ALLOTANO NESSUN EFFETTO SULLA GLICEMIA

52

53 CONCLUSIONI : -LESTRATTO ACQUOSO DI URTICA DIOICA AGISCE SULLOMEOSTASI DEL GLUCOSIO TRAMITE LA VIA EXTRAEPATICA -PER LEFFETTO ANTIIPERGLICEMICO E NECESSARIA LA PRESENZA DELLINSULINA.

54 DL50 è stata determinata su topi maschi e femmine: DL50=3,5 g/kg per lestratto acquoso, tale valore, elevato, ci conferma la bassissima tossicità di questa preparazione e ci fa suggerire un menù ricco di ortica per un controllo alimentare della glicemia. VALUTAZIONE DELLA TOSSICITA

55 Journal of Ethnopharmacology 89 (2003) 47–53 Induction of insulin secretion by a component of Urtica dioica leave extract in perifused Islets of Langerhans and its in vivo effects in normal and streptozotocin diabetic rats Bijan Farzami, D. Ahmadvand, S. Vardasbi, F.J. Majin, Sh. Khaghani Department of Medical Biochemistry, Tehran University of Medical Sciences, P.O. Box , Tehran, Iran Received 8 November 2002; accepted 19 June 2003

56 utilizzo di cellule di isole di Langerhans per dimostrare come il calo glicemico sia dovuto allaumento di secrezione di insulina, sitmolata dalla somministrazione di Ortica. Risultati: In vitro, leffetto secretagogo sulle isole di Langerhans, è stato dimostrato: la perifusione con estratto acquoso di ortica ha causato aumento della secrezione di insulina

57 World Journal of Urology Publisher: Springer Berlin / Heidelberg ISSN: (Paper) (Online) DOI: /s Issue: Volume 23, Number 2 Date: July 2005 Pages: Long-term efficacy and safety of a combination of sabal and urtica extract for lower urinary tract symptoms a placebo-controlled, double-blind, multicenter trial C. Walther 2, S. Schläfke 2, A. Medvedev 1, J. Avdeichuk 3, G. Golubev 4, K. Melnik 3, N. Elenberger 4 and U. Engelmann 5 opatkin1, A. Sivkov1 (1) (2)

58 COMBINAZIONE DI : 160mg DI ESTRATTOSECCO DI SERENOA REPENS + 120mg DI ESTRATTO DI RADICE DI URTICA DIOICA 257 PAZIENTI ANZIANI CON IPB RISULTATI: MIGLIORAMENTO, SINTOMATICO, ECOGRAFICO E FLUSSIMETRICO MIGLIORAMENTO DEL PUNTEGGIO NELLINDICE I-PSS (ORTICA 6-PLACEBO 4) TOLLERABILITA ECCELLENTE

59 Electrophoresis May;26(9): Urtica dioica agglutinin: separation, identification, and quantitation of individual isolectins by capillary electrophoresis and capillary electrophoresis-mass spectrometry. Ganzera MGanzera M, Piereder D, Sturm S, Erdelmeier C, Stuppner H.Piereder DSturm SErdelmeier CStuppner H Department of Pharmacognosy, Institute of Pharmacy, University of Innsbruck, Innrain 52, A-6020 Innsbruck, Austri. m

60 Cancer Biol Ther Sep;3(9): Epub 2004 Sep 18. Aqueous extract of Urtica dioica makes significant inhibition on adenosine deaminase activity in prostate tissue from patients with prostate cancer. Durak I, Biri H, Devrim E, Sozen S, Avci A. Ankara University, School of Medicine, Department of Biochemistry, Durak IBiri HDevrim ESozen SAvci A Ankara, Turkey.

61 Ten prostate tissues from patients with pathologically proven localized prostate cancer (Gleason scores 4 to 7). In the tissues, ADA activities with and without preincubation with different amounts of Urtica dioica extracts were performed. RESULTS: Aqueous extract of Urtica dioica results in significant inhibition on adenosine deaminase (ADA) activity of prostate tissue. CONCLUSION: ADA inhibition by Urtica dioica extract might be one of the mechanisms in the observed beneficial effect of Urtica dioica in prostate cancer.

62 Urologie A mar;43(3): [Stinging nettle root extract (Bazoton-uno) in long term treatment of benign prostatic syndrome (BPS). Results of a randomized, double-blind, placebo controlled multicenter study after 12 months] Schneider TSchneider T, Rubben HRubben H

63 246 pazienti tratati con 459 mg/die di extr. Secco. IPSS diminuisce in maniera significativa rispetto al placebo. reazioni avverse infezioni urinarie molto ridotto. CONCLUSIONI : OPZIONE TERAPEUTICA SICURA SOPRATTUTTO PER RIDURRE I SINTOMI IRRITATIVI E LE COMPLICANZE DI BPS GRAZIE ANCHE ALLEFFETTO ANTIFLOGISTICO ED ANTIPROLIFERATIVO

64 Planta Med Feb;66(1):44-7. Antiproliferative effect on human prostate cancer cells by a stinging nettle root (Urtica dioica) extract. Konrad L, Muller HH, Lenz C, Laubinger H, Konrad LMuller HHLenz CLaubinger H Aumuller GAumuller G, Lichius JJ. Department of Anatomy and Cell Biology,Lichius JJ Philipps-Universitat Marburg, Germany.

65 ESTRATTO METANOLICO 20% : -EFFETTO ANTIPROLIFERATIVO SU CELLULE PROSTATICHE EPITELIALI MA NON SULLE STROMALI -INIBIZIONE DELLA CRESCITA FINO AL 30% -EFFETTO DIMOSTRATO SIA IN VIVO CHE IN VITRO -NESSUN EFFETTO CITOTOSSICO OSSERVATO

66 Planta Med Feb;61(1):31-2. The effect of extracts of the roots of the stinging nettle (Urtica dioica) on the interaction of SHBG with its receptor on human prostatic membranes. Hryb DJ, Khan MS, Romas NA, Rosner W. Department of Medicine, St. Luke's/Roosevelt Hospital Hryb DJKhan MSRomas NARosner W Center, New York, N.Y

67 UTILIZZO DELLESTRATTO SECCO in IPB: MECCANISMO NON CHIARO PERO: SOLO LESTRATTO ACQUOSO RISULTA ATTIVO in INIBIZIONE RECETTORE SHBG

68 BJU International Volume 86 Page September 2000 doi: /j X x Volume 86 Issue 4 Combined sabal and urtica extract compared with finasteride in men with benign prostatic hyperplasia: analysis of prostate volume and therapeutic outcome J. Sökeland 1

69 TRIAL CLINICO RANDOMIZZATO, MULTICENTRICO, DOPPIO-CIECO 543 PAZIENTI CON IPB IN STADIO INIZIALE SOMMINISTRAZIONI: SERENOA/ORTICA (160/120) VS FINASTERIDE CONTROLLO PERIODICO DEI PARAMETRI (SINTOMIVOLUME PROSTATA-FLUSSO URINARIOIPSS CONTROLLI ECOGRAFICI---ECC.)

70 RISULTATI FLUSSO URINARIO MAX +1,9 mL-s FITOTERAPIA, +2,4mL-S FINASTERIDE MIGLIORAMENTI DI IPSS SENZA DIFFERENZE RILEVANTI NEI DUE GRUPPI ANALISI DELLA SICUREZZA MAGGIOR FREQUENZA DI EVENTI AVVERSI NEL GRUPPO FINASTERIDE (TIPICI EFFETTI DEGLI INIBITORI 5α-RIDUTTASI)

71 CONCLUSIONE: L EFFICACIA DELLESTATTO SECCO SABAL/ORTICA E QUELLA DELLA FINASTERIDE SONO COMPARABILI MA IL PRODOTTO FITOTERAPICO PRESENTA MAGGIOR TOLLERABILITA

72


Scaricare ppt "IL TARASSACO COME ANTIOSSIDANTE. LAVORO DI PARTENZA: Phytochemistry. 1996 May;42(1):121-7. Flavonoids, cinnamic acids and coumarins from the different."

Presentazioni simili


Annunci Google