La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le tappe del razionamento. Cosa significa razionare? Predisporre la razione giornaliera del o degli animali Finalità Soddisfare i fabbisogni nutrizionali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le tappe del razionamento. Cosa significa razionare? Predisporre la razione giornaliera del o degli animali Finalità Soddisfare i fabbisogni nutrizionali."— Transcript della presentazione:

1 Le tappe del razionamento

2 Cosa significa razionare? Predisporre la razione giornaliera del o degli animali Finalità Soddisfare i fabbisogni nutrizionali Promuovere la salute ed il benessere Esaltare le caratteristiche qualitative degli alimenti di origine animale Ridurre lescrezione nellambiente (+ efficienza) Contenere i costi

3 Le tappe del razionamento -1- Definizione dei fabbisogni Mantenimento + Produzione Individuale e/o di Gruppo Elementi fondamentali Peso vivo Attività Condizioni ambientali (temperatura e umidità relativa) Produzione Quantità e Qualità

4 Definizione dei fabbisogni Esistono diversi metodi messi a punto da diverse Scuole; Bovini da latte e da carne francesi (INRA) e americani (NRC e Cornell) Suini olandesi e inglesi Ovini italiano Cavalli francese

5 Le tappe del razionamento -2- Stima della capacità di ingestione La capacità di ingestione (SSI o DMI) varia in relazione al peso vivo, alle condizioni ambientali, al momento fisiologico, alla produzione, alla qualità degli alimenti Si esprime sempre in termini di sostanza secca per evitare errori dovuti alluso di alimenti ricchi dacqua Animali in mantenimento/ accrescimento si può stimare una capacità dingestione di % del peso vivo Animali in produzione lattea si può stimare una capacità dingestione del 3-4,5% del peso vivo

6 LATTE (4%GRASSO) PESO VIVO Kg < 202,7 - 3,62,4 - 3,22,2 - 2,92 - 2, ,6 - 4,43,2 - 3,92,9 – 3,52,6 – 3, ,4 – 5,53,9 – 4,63,5 – 4,03,2 – 3, ,6 –5,44,0 – 4,73,6 – 4, ,7 – 5,44,1 – 4,8 Ingestione di sostanza secca di bovine in lattazione in rapporto a produzione e peso vivo - Indicazioni valide dopo il 2°/3° mese di lattazione senza stress - Entro il 1° mese di lattazione la s.s. assunta può essere inferiore del 18/20%

7 Stima dellingestione: esempio Bovina peso vivo: 600 kg Latte al 4% di grasso: 30 kg Stima fra il 3,5 e il 4,0% Consumo atteso di sostanza secca (600 x 3,5)/100 = 21 kg di sostanza secca (600 x 4,0)/100 = 24 kg di sostanza secca Mi aspetto un consumo compreso fra 21 e 24 kg di sostanza secca

8 Le tappe del razionamento -3- Conoscere gli alimenti disponibili Valutazione sensoriale Caratterizzazione della composizione per via analitica Frazioni proteiche Frazioni glucidiche Frazioni lipidiche Minerali …ecc. Valore energetico

9 Report analisi di un foraggio di medica

10 Le tappe del razionamento -4- Sviluppare la razione tenendo conto di: Disponibilità aziendale e di mercato degli alimenti Obiettivi da raggiungere Limiti dietetici Rapporto F:C, livelli di fibra, ecc. Linee guida

11 Strumenti per il razionamento Tradizionale senza lausilio di programmi specifici Carta, penna, (calcolatrice) Attuale Con lausilio di appositi programmi Calcolo manuale con ricerca dellobbiettivo Ottimizzazione Consente di ottenere il risultato atteso al minor costo


Scaricare ppt "Le tappe del razionamento. Cosa significa razionare? Predisporre la razione giornaliera del o degli animali Finalità Soddisfare i fabbisogni nutrizionali."

Presentazioni simili


Annunci Google