La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LInterporto: genesi e gestione Relatore Paolo Volta Napoli 03 11 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LInterporto: genesi e gestione Relatore Paolo Volta Napoli 03 11 2012."— Transcript della presentazione:

1 LInterporto: genesi e gestione Relatore Paolo Volta Napoli

2 Definizione di Interporto 1 Legge 240/90 - "Interventi dello stato per la realizzazione di Interporti finalizzati al trasporto delle merci in favore dell'intermodalità Un complesso organico di strutture e di servizi integrati e finalizzati allo scambio delle merci tra le diverse modalità di trasporto, comunque comprendente uno scalo ferroviario idoneo a formare o ricevere treni completi e in collegamento con porti, aeroporti e viabilità di grande comunicazione.

3 Definizione di Interporto 2 ECMT (European Conference of Ministers of Transport) Un- Ece (United Nations/Economic Commission for Europe) – 2001 La concentrazione territoriale di organismi ed imprese indipendenti aventi a che fare con il trasporto delle merci (corrieri, spedizionieri, operatori del trasporto, dogane), e di servizi ausiliari, che include almeno un terminal ferroviario. Tale definizione, nella concezione europea, corrisponde a quella di plateforme logistique e di logistic centre o freight village.* * Dizioni equivalenti ad interporto nelle lingue francese e inglese.

4 Perché costruire un interporto? Per concentrare i flussi di merci Per promuovere il trasporto multimodale con particolare riferimento alla modalità ferroviaria Per aumentare la competitività e lefficienza delle imprese di trasporto/logistica Per sviluppare reti logistiche nazionali ed internazionali; Per offrire servizi migliori al sistema produttivo Il vero problema del sistema produttivo non è costruire un prodotto ma gestirne la supply chain

5 Dove costruire un interporto? Baricentrico in unarea economica In unarea caratterizzata da notevoli flussi di traffico in ingresso, in uscita, in transito In un luogo che adeguatamente attrezzato genera elevate economie di scala IN UNA VISIONE DI MEDIO LUNGO PERIODO

6 Le funzioni principali Catalizzatore: in quanto acceleratore dei processi di trasporto poiché velocizza i flussi di merci negli scambi intermodali Ottimizzatore: in quanto concentra i flussi di merce e ne ottimizza i percorsi

7 Contribuire alla crescita della qualità urbana della città Favorire linterscambio modale delle merci dalla strada alla ferrovia e viceversa Creare sul territorio concentrazioni di imprese specializzate nella logistica

8 Il Network degli Interporti in Italia

9 Il Network degli Interporti in Italia UIR - Unione Interporti Riuniti Unione Interporti Riuniti è lAssociazione che raggruppa gli interporti italiani. Scopo dellassociazione è la promozione e lo sviluppo del traffico intermodale delle merci e la creazione di un raccordo stabile tra gli interporti. Attualmente aderiscono ad UIR gli interporti di Bari, Bologna, Catania, Cervignano, Civitavecchia, Frosinone, Jesi, Marcianise,Novara, Orte, Padova, Parma, Pescara, Prato, Rivalta Scrivia, Rovigo, Torino,Venezia, Verona. Web site:

10 Il Network degli Interporti in Europa Europlatforms Europlatforms è un Gruppo Europeo di Interesse Economico – G.E.I.E. – che raggruppa le associazioni europee di interporti e centri logistici. Attualmente aderiscono ad Europlatforms le associazioni danese, greca, italiana, spagnola, tedesca ed alcuni singoli interporti di Portogallo, Francia, Ungheria, Lussemburgo. Web site:

11

12 Dal patto al piano della logistica Individuazione di macro aree regionali per la logistica (di cui al DPEF ) e conseguente definizione di una rete portante dei nodi e dei terminali per un rilancio del trasporto combinato a scala nazionale ed internazionale, unitamente ai regolamenti per lerogazione degli incentivi di cui alla legge 166/2002-ex art 38- ed alla legge 265/2002 ex art 3

13

14

15

16

17

18 LA GESTIONE I SERVIZI

19 La gestione Due grandi aree: immobiliare e servizi Scindere la gestione immobiliare da quella dei servizi? Quali azionisti?

20 La gestione immobiliare Servizi srl Interporto s.p.a

21 La gestione dei servizi Individuazione delle aree di business (o società di scopo) Ipotesi gestionali: Gestione diretta di tutti i servizi Gestione diretta di una parte dei servizi Coinvolgimento di operatori nelle società di scopo

22 Servizi alle aziende Pulizia Sicurezza (controllo degli accessi con strumenti telematici) Rete trasmissione dati Fibre ottiche Formazione Dogana Banca dati richieste di lavoro Sportello bancario Gestione del condominio Officina riparazione container

23 Servizi alle persone Ristorazione Formazione Sportello bancario Sportello ITC comunale Piccolo supermarket (settore non oil della stazione di servizio) Area ITC nella stazione di servizio per autisti: internet point; fax; ecc.)

24 Servizi ai mezzi di trasporto Lavaggio Aree di parking sorvegliate Aree di parking incustodite Stazione di rifornimento multi energy

25 Servizi al terminal Carico e scarico del carro ferroviario Handling Manovra ferroviaria Sosta UTI

26 Gestione diretta Gestione del condominio Gestione delle aree comuni Servizio controllo accessi Rete telematica Fibre ottiche Pulizia Promozione Formazione Banca dati richieste lavoro


Scaricare ppt "LInterporto: genesi e gestione Relatore Paolo Volta Napoli 03 11 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google