La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lo sport aiuta la crescita?. ALTEZZA MEDIA - Sport a confronto CALCIORUGBYVOLLEYBASKET ITALIABASKET NBA cm 176.4cm 185.7cm 197.2cm 198.6cm 200.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lo sport aiuta la crescita?. ALTEZZA MEDIA - Sport a confronto CALCIORUGBYVOLLEYBASKET ITALIABASKET NBA cm 176.4cm 185.7cm 197.2cm 198.6cm 200."— Transcript della presentazione:

1 Lo sport aiuta la crescita?

2 ALTEZZA MEDIA - Sport a confronto CALCIORUGBYVOLLEYBASKET ITALIABASKET NBA cm 176.4cm 185.7cm 197.2cm 198.6cm 200

3 IL PALLAVOLISTA è CRESCIUTO DI 8 CENTIMETRI IN 20 ANNI In 20 anni un sestetto medio di una squadra di A-1 è cresciuto di ben 8 cm. Questo dato risulta dal confronto fra sestetti della massima serie della stagione in corso, in quella '91 e in quella '81. Non sono considerati i liberi, figura introdotta solo da due anni.

4 Nello sport di elite si ha una vera e propria selezione darwiniana, nel senso che la condizione di partenza per eccellere in un certo sport è determinata geneticamente. Non si diventa alti praticando pallacanestro, ma gli atleti di più alta statura hanno un forte vantaggio rispetto a quelli più bassi e inevitabilmente le squadre di basket di elite saranno composte di giocatori con stature nettamente superiori alla media. Alcuni studi hanno riportato che giovani atlete/i di alto livello, sottoposti ad intensi e frequenti carichi di allenamento, hanno mostrato un rallentamento della crescita nel periodo peri- puberale. Una prova indiretta del possibile effetto negativo dellallenamento sullaccrescimento è laumento della velocità di crescita nei mesi successivi allinterruzione o alla netta diminuzione dei ritmi di attività.

5 Alcuni studi suggeriscono una relazione causa-effetto tra disturbi di crescita e carichi di allenamento, soprattutto nelle atlete. I dati sono controversi e non hanno certa evidenza scientifica. Il menarca nelle atlete compare ad una età mediamente più avanzata rispetto alle non-atlete. Poichè i fattori determinanti sono genetici, ormonali ed ambientali la relazione con i carichi di lavoro è difficile da determinare. Altri studi hanno evidenziato un significativo ritardo menarcale in ginnaste, ballerine e pattinatrici artistiche dovuto, in parte, a intenso allenamento fisico, basso peso o percentuale di massa grassa corporea, insufficiente apporto calorico- nutrizionale e stress psico-fisico.

6 Nella maggior parte degli sport di destrezza, soprattutto nelle atlete, un ritardo dello sviluppo costituisce un vantaggio: nelle ginnaste di elite sono progressivamente diminuite negli anni letà, il peso e la statura media. Questo è il risultato di una selezione sportiva che fa emergere solo atlete con determinate caratteristiche. In questi sport, costituisce frequentemente un vantaggio, anche un basso peso corporeo. Ciò comporta atteggiamenti alimentari esasperati con insufficiente apporto calorico e nutrizionale: è questo uno dei fattori più importanti a causare ritardi nella maturazione e nello sviluppo di queste atlete

7

8 EFFETTI DELL ATTIVITA FISICA E DELL ALLENAMENTO SULLA CRESCITA E SULLO SVILUPPO PUBERALE RAGAZZE Sport più stressanti ginnastica, danza, fondo Stress legato all allenamento Frequente competizione Mantenimento di un basso peso Regime dietetico restrittivo Alterate relazioni con i coetanei Richieste degli allenatori Tipo di sport Agonistico o ricreativo Intensità e durata dell allenamento Richiesta di un determinato peso-forma Età inizio Sport meno stressanti Nuoto, tennis, pattinaggio

9 EFFETTI DELL ATTIVITA FISICA E DELL ALLENAMENTO SULLA CRESCITA E SULLO SVILUPPO PUBERALE RAGAZZI Per gli sport che possono creare un maggiore dispendio energetico (fondo), gli studi su crescita e maturazione non hanno dato risultati conclusivi (ritardo, anticipo, nessun effetto?) Descritta crescita normale e maturazione scheletrica normale o avanzata Quest ultima forse legata al vantaggio di una maggiore performance e forza

10 In conclusione Non ci sono dati attendibili che indichino che lintenso allenamento possa di per sé avere effetti negativi sulla statura, la crescita ossea e la qualità dei processi maturativi, ma è evidente come questa fase dello sviluppo sia estremamente sensibile e la programmazione del lavoro sportivo richieda attenzione ed esperienza.

11 IN CASO DI ATTIVITA INTENSA in età pre-pubere per ogni anno di attività sportiva intensa, ritardo di 5 mesi nella comparsa del menarca Le alterazioni dello sviluppo puberale sono poco comuni in ragazze che praticano attività fisica moderata o in adolescenti che si allenano meno di 15 ore alla settimana. ESERCIZIO FISICO E PUBERTA In età post-pubere aumentata frequenza di: irregolarità mestruali (10-40% vs 2-3% controlli) Cicli anovulatori (50% fondiste vs 17% controlli)

12 L età del menarca è significativamente ritardata solo nel gruppo delle ginnaste Baxter-Jones et al 1994

13 Influenza dell età al momento del training intensivo Età di comparsa di menarca, telarca e pubarca in sciatrici e fondiste suddivise in base all età di inizio dell attività fisica in relazione al menarca

14 Triade atleta adolescente Disturbi alimentazione osteoporosiamenorrea 15-75% atleti Anoressia nervosa 5-20% ballerine Digiuno, saltare i pasti, vomito auto-indotto, farmaci (diuretici,lassativi, pillole per dimagrire) implicati sport che enfatizzano il basso peso (ginnastica, fondo, nuoto, tuffi)

15 Triade atleta adolescente Disturbi alimentazione osteoporosiAMENORREA % atlete e 60% atltete d elite implicati sport che enfatizzano il basso peso (ginnastica, fondo, danza)

16 Triade atleta adolescente Disturbi alimentazione osteoporosiamenorrea Atlete magre e prepuberi possono avere un vantaggio in sport come ginnastica e danza GnRH LH Alterata pulsatilità di Stress Ridotta massa grassa estrogeni leptina CRF-ACTH +

17 Triade atleta adolescente Disturbi alimentazione osteoporosiamenorrea fattori di rischio per osteoporosi: Basso apporto di calcio durante l infanzia/adolescenza Familiarità per osteoporosi Bassi livelli di attività fisica di carico Storia di amenorrea-oligomenorrea Habitus longilineo (anoressia nervosa) Alcool (tossico per gli osteoblasti) Fumo (riduce l azione degli estrogeni) Farmaci (steroidi) Picco di massa ossea : 50-60% durante linfanzia 40-50% durante adolescenza DEFICIT ESTROGENI

18 frequenti in atlete con disturbi alimentari, indipendentemente dalla presenza di amenorrea fratture da stress

19 Triade atleta adolescente TERAPIA Disturbi alimentazione osteoporosi amenorrea Aumento intake calorico calcio vitamina D Ridurre intensità dell allenamento


Scaricare ppt "Lo sport aiuta la crescita?. ALTEZZA MEDIA - Sport a confronto CALCIORUGBYVOLLEYBASKET ITALIABASKET NBA cm 176.4cm 185.7cm 197.2cm 198.6cm 200."

Presentazioni simili


Annunci Google