La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA? 2.0. 2.1 La selvaggina al pari delle altre risorse naturali (come il bosco e le acque) rappresenta un vero e proprio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA? 2.0. 2.1 La selvaggina al pari delle altre risorse naturali (come il bosco e le acque) rappresenta un vero e proprio."— Transcript della presentazione:

1 COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA? 2.0

2 2.1 La selvaggina al pari delle altre risorse naturali (come il bosco e le acque) rappresenta un vero e proprio patrimonio naturale o uncapitale. COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA?

3 2.2 Ogni capitale per dare dei frutti e per conservarsi nel tempo, necessita di una appropriata gestione che è un attività molto complessa, la quale non si può improvvisare. COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA?

4 2.3 Dal nostro capitale dobbiamo prelevare soltanto gli interessi. Prelevi superiori a tali interessi sono negativi perché vanno a danneggiare direttamente il capitale. COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA?

5 2.4 Lincremento utile annuo rappresenta linteresse (da prelevare) fornito dal capitale selvaggina. COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA?

6 2.5 Gestire una popolazione di Caprioli non significa avere tanti Caprioli, ma significa avere una popolazione di Caprioli numericamente accettabile nel nostro ambiente. COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA?

7 2.6 E tale quantità deve essere contenuta in modo da non arrecare danno o squilibri allinterno di tale ecosistema e non influire sulla qualità della popolazione stessa. COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA?

8 2.7 Perciò la gestione deve avere lobbiettivo di raggiungere la consistenza ottimale della popolazione di Caprioli. COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA?

9 2.8 E di conservare tale popolazione nel suo habitat naturale vigilando in modo che lambiente subisca meno alterazioni possibile. COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA?

10 2.9 LA GESTIONE VENATORIA È INDISPENSABILE?

11 2.10 Quando una popolazione raggiunge densità eccessive innesca un processo di azioni-reazioni che porta in tempi abbastanza brevi ad una brusca caduta numerica qualitativa. LA GESTIONE VENATORIA È INDISPENSABILE?

12 Leccessivo carico danneggia lambiente ed impoverisce il pascolo. LA GESTIONE VENATORIA È INDISPENSABILE? 2.11

13 Ciò ha un effetto sulla qualità dei Caprioli: Il peso corporeo, la qualità dei trofei, il tasso di natalità diminuiscono. LA GESTIONE VENATORIA È INDISPENSABILE? 2.12

14 Aumentano vertiginosamente le parassitosi che assieme alle epidemie, fanno crollare la popolazione. LA GESTIONE VENATORIA È INDISPENSABILE? 2.13

15 Lincremento troppo forte non solo è inutile per la conservazione della specie, ma è addirittura dannoso. LA GESTIONE VENATORIA È INDISPENSABILE? 2.14

16 La popolazione, senza adeguato intervento, supera il tetto naturale fissato dalle condizioni di pastura. LA GESTIONE VENATORIA È INDISPENSABILE? 2.15

17 PERCIÓ QUESTO NON DEVE SUCCEDERE, PENA LINCRINARSI DELLEQUILIBRIO NATURALE LA GESTIONE VENATORIA È INDISPENSABILE? 2.16

18 SCHEMA UN TEMPO OGGI Schema n°

19 Un tempo i selvatici erbivori avevano un regolatore naturale. Oggi questo avviene in Europa solo in certe aree della Siberia. SCHEMA 2.18

20 Questo regolatore (lupo-cervo, lince-capriolo, volpe-lepre) conteneva gli incrementi numerici eccessivi predando soprattutto gli individui più lenti (femmine gravide, vecchi, individui malati) e quelli poco vigili (piccoli e giovani). SCHEMA 2.19


Scaricare ppt "COSA SI INTENDE PER GESTIONE VENATORIA? 2.0. 2.1 La selvaggina al pari delle altre risorse naturali (come il bosco e le acque) rappresenta un vero e proprio."

Presentazioni simili


Annunci Google