La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Trattamento endoscopico delle pseudocisti pancreatiche in seguito ad obliterazione del Wirsung per DCP Dott. M. Calistri S.O.D. Chirurgia Generale 3 AOU.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Trattamento endoscopico delle pseudocisti pancreatiche in seguito ad obliterazione del Wirsung per DCP Dott. M. Calistri S.O.D. Chirurgia Generale 3 AOU."— Transcript della presentazione:

1 Trattamento endoscopico delle pseudocisti pancreatiche in seguito ad obliterazione del Wirsung per DCP Dott. M. Calistri S.O.D. Chirurgia Generale 3 AOU Careggi Firenze Direttore Prof. R. Moretti XXIV CONGRESSO NAZIONALE Montecatini Terme Maggio 2005 XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Maggio 2005

2 Le pseudocisti pancreatiche sono una comune complicanza dei processi flogistici a carico del pancreas, sia acuti che cronici e possono avere una risoluzione spontanea oppure determinare sintomi che ne richiedono il trattamento. Pseudocisti pancreatiche mature: sono presenti da più di 6 settimane (Atlanta Consensus Conference). Una volta stabilizzatesi non tendono alla risoluzione spontanea. (<25%) Raccolte fluide e pseudocisti giovani: quando non è ancora presente una parete oppure ed attorno alla raccolta cè solamente una parete di tessuto di granulazione. Possono risolversi spontaneamente in più del 50% dei casi. (ev. drenaggio percutaneo) XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Maggio 2005

3 Una pseudocisti pancreatica che non tende alla risoluzione spontanea o che si rende sintomatica viene di solito trattata mediante una derivazione del contenuto della cisti verso un viscere adiacente (stomaco o digiuno). (rischio complicanze) Una pseudocisti pancreatica che non tende alla risoluzione spontanea o che si rende sintomatica viene di solito trattata mediante una derivazione del contenuto della cisti verso un viscere adiacente (stomaco o digiuno). (rischio complicanze) Il drenaggio si può ottenere mediante: Chirurgia openChirurgia open Chirurgia laparoscopicaChirurgia laparoscopica Radiologia interventistica derivazione internoe/o esternoRadiologia interventistica derivazione internoe/o esterno EndoscopiaEndoscopia XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Maggio 2005

4 Quattro pazienti con pregressa DCP ed abbandono del moncone pancreatico hanno sviluppato una pseudocisti pancreatica. Cisti presente da almeno 6 settimaneCisti presente da almeno 6 settimane Cisti sintomaticheCisti sintomatiche Diametro > 5 cmDiametro > 5 cm In tre di questi pazienti è stato eseguito un drenaggio della pseudocisti con tecnica endoscopica su guida ecoendoscopica. La procedura è stata eseguita sotto sedazione. XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Maggio 2005

5 Lutilizzo dellEcoendoscopia con sonda lineare ha permesso di: Evidenziare la pseudocisti e le sue caratteristicheEvidenziare la pseudocisti e le sue caratteristiche (Frequenti cambiamenti di dimensioni e rapporti) (Frequenti cambiamenti di dimensioni e rapporti) Valutare il rapporto con la parete gastrica (distanza < 1 cm) e gli organi circostanti.Valutare il rapporto con la parete gastrica (distanza < 1 cm) e gli organi circostanti. Evitare danni alle strutture vascolari adiacenti durante la manovra di posizionamento dellendoprotesi.Evitare danni alle strutture vascolari adiacenti durante la manovra di posizionamento dellendoprotesi. XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Maggio 2005

6

7

8

9

10

11 Lo strumento eco-endoscopico in dotazione alla nostra endoscopia non ha un canale operativo sufficentemente ampio a permettere il passaggio dellendoprotesi. Pertanto, per ovviare a questo inconveniente è stato utilizzato un filo guida (posizionato con controllo radiologico) sulla guida del quale, una volta estratto lecoendoscopio, è stato introdotto lo strumento operativo. Sempre sulla guida del filo, è stato posizionato il drenaggio protesico (catetere da 10 fr doppio Pig Tail) XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Maggio 2005

12 RISULTATI In tutti e tre i pazienti è stata ottenuta la risoluzione della pseudocisti. Lendoprotesi è stata rimossa dopo 2 mesi. Nessuna recidiva a distanza In un caso dislocazione dellendoprotesi con successivo riposizionamento endoscopico e risoluzione. XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Maggio 2005

13 CONCLUSIONI La procedura permette il trattamento della pseudocisti pancreatica con un ottimo rapporto costi-benefici per il paziente. Metodica sicura, non si sono verificate complicanze maggiori nel breve e medio periodo di osservazione. Procedura ideale in pazienti già sottoposti ad un intervento laparotomico: un drenaggio per via laparotomica sarebbe reso più difficoltoso dalla presenza di aderenze viscerali. La nostra esperienza è ancora limitata a pochi pazienti, le conclusioni non possono avere che un valore descrittivo. XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Maggio 2005


Scaricare ppt "Trattamento endoscopico delle pseudocisti pancreatiche in seguito ad obliterazione del Wirsung per DCP Dott. M. Calistri S.O.D. Chirurgia Generale 3 AOU."

Presentazioni simili


Annunci Google