La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore."— Transcript della presentazione:

1 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone Sicurezza alimentare negli anziani Delibera di Giunta Regionale n del proposta dalla Direzione Regionale per i Servizi Sociali PROGETTO Rocco Sciarrone Stefania Tessari – Marianna Elia

2 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone Età over 65… equilibrio delicato quadro di usura funzionale e fisiologica

3 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone sullo stato di nutrizione e abitudini alimentari di un campione statisticamente significativo della popolazione over 65 residente nella Regione Veneto Ulss16-Padova Indagine epidemiologica

4 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone Popolazione Regione Veneto anno 2005 fonte ISTAT Sesso MaschiFemmine Totale Popolazione totale Popolazione over %15,6222,0718,91

5 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone Dati ISTAT ULSS 16 Padova Popolazione residente over 65 ANNO 2003 Valore dai anni % Valore dai 75 anni e oltre % Tot. popolazione U.L.S.S , , ANNO 2005 Valore dai anni % Valore dai 75 anni e oltre % Tot. popolazione U.L.S.S , ,

6 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone OBIETTIVI SPECIFICI valutazione stato di nutrizione valutazione abitudini alimentari OBIETTIVO GENERALE conoscere la situazione attuale della popolazione over 65 riguardo il rischio di malnutrizione in difetto o in eccesso.

7 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone 1. studio statistico attraverso campionamento stratificato proporzionale alla dimensione della popolazione con le seguenti variabili: (Corbetta 1999, Fabbris 1989) classe detà (65-74 e >75) comune di residenza sesso soggetti istituzionalizzati autosufficienti e non soggetti a domicilio autosufficienti e non soggetti sani Materiali e metodi

8 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone NUMEROSITA CAMPIONE (tot. 458)

9 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone 2. Valutazione stato di nutrizione (BMI) utilizzo del primo step del test di screening per adulti a rischio di malnutrizione, malnutrition universal screening tool (MUST)- BAPEN. Materiali e metodi

10 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone 3. valutazione delle abitudini alimentari con utilizzo del programma Winfood e relativo dietometro. Nel colloquio con il paziente facilita le indagini sulle abitudini alimentari grazie alla visualizzazione di foto di alimenti a grammatura nota contenute nel dietometro, libro fotografico degli alimenti più comunemente utilizzati nella dieta mediterranea. Materiali e metodi

11 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone 4. elaborazione dati con valutazione significatività dei risultati al fine del miglioramento dello stato di salute collettivo Materiali e metodi

12 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone Risultati BMI

13 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone

14

15

16

17 Risultati abitudini alimentari Consumo abituale

18 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone INDICAZIONE DI UN RANGE DI VALORI DI FABBISOGNO ENERGETICO PER LA POPOLAZIONE ANZIANA ITALIANA. (modificato da LARN 1996) UOMINIDONNE EtàFabbisogno (Kcal/die) (anni)Con attività fisica auspicabile Senza attività fisica auspicabile Con attività fisica auspicabile Senza attività fisica auspicabile >

19 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone Lista dei componentiUnità di misura Valori medi MASCHI calorieKcal2068 AlcoolKcal(7%) 147 Proteineg(16%) 81 Lipidig(31%) 71 Glicidi disponibilig(46%) 254 Amidog154 Oligosaccaridig84 Fibra totale ( racc 30g/die; bambini 0,5 g./die/kg.) g20 colesterolomg236 Acidi grassi saturig24 Acidi grassi polinsaturig7 Acidi grassi monoinsaturig35

20 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone Lista dei componentiUnità di misura Valori medi MASCHI Calcio (racc mg) mg790 Fosforo (racc. 800 mg) mg1170 Vitamina A (racc RE) RE565 Vitamina C (racc 60 mg) mg121 Vitamina D (racc 8 mcg) mcg2 Rapporto Ca/P (v.n. 1,3) mg0.7

21 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone Lista dei componentiUnità di misura Valori medi FEMMINE calorieKcal1773 AlcolKcal(4%) 68 Proteineg(16%) 70 Lipidig(32%) 63 Glicidi disponibilig(48%) 226 Amidog130 Oligosaccaridig81 Fibra totale ( racc 30g/die; bambini 0,5 g./die/kg.) g17 colesterolomg220 Acidi grassi saturig23 Acidi grassi polinsaturig6 Acidi grassi monoinsaturig31

22 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone Lista dei componentiUnità di misura Valori medi MASCHI Calcio (racc mg) mg767 Fosforo (racc. 800 mg) mg1082 Vitamina A (racc RE) RE586 Vitamina C (racc 60 mg) mg111 Vitamina D (racc 8 mcg) mcg1 Rapporto Ca/P (v.n. 1,3) mg0.7

23 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone IN SINTESI: Apporto energetico in linea con i LARN Carboibrati: maschi 46%; femmine 48% Calorie/die Calcio: maschi 790 mg; femmine 767 mg (racc.1500 mg.) Fosforo: maschi 1170 mg; femmine 1082 mg (racc 800 mg) Rapporto Ca/P: 0,7 mg ( v.n. 1,3 mg) Vitamina A: maschi 565 RE; femmine 586 RE (racc RE) Vitamina C: maschi 121 mg; femmine 111 mg (racc. 60 mg) Vitamina D: maschi 2 µg; femmine 1 µg (racc. 8 µg)

24 Variabilità interindividuale rispetto al valore medio di 1887 calorie * Calcolata su consumi dichiarati

25 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone Conclusioni In base ai dati demografici diventa fondamentale studiare: Over 65 lo stato nutrizionale le abitudini alimentari

26 Quali strumenti? 1. Sinergia indispensabile con MMG Per lo studio dellargomento Per la trasmissione di input nutrizionali corretti 2. Istituzione di un coordinamento di tali attività predisponendo un osservatorio epidemiologico nutrizionale (O.E.N.) Il SIAN Ulss 16 ha istituito un O.E.N. relativo a: REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone situazione adolescenziale situazione adulti over 65 (in funzione da Marzo)

27 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone 1.Informazione puntuale e proposizione di stili di vita corretti 2.Riduzione invalidità e patologie croniche 3.Risparmio economico del SSN Migliore qualità della vita! Prospettive

28 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore dr. Rocco Sciarrone grazie Rocco Sciarrone - Stefania Tessari – Marianna Elia


Scaricare ppt "REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 – PADOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Direttore."

Presentazioni simili


Annunci Google