La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ECOCARDIOGRAFIA CLINICA U.O.C. Cardiologia ed Emodinamica A.O.U. Policlinico-Vittorio Emanuele UNIVERSITA DI CATANIA LA DIAGNOSI DELLA CARDIOPATIA IPERTENSIVA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ECOCARDIOGRAFIA CLINICA U.O.C. Cardiologia ed Emodinamica A.O.U. Policlinico-Vittorio Emanuele UNIVERSITA DI CATANIA LA DIAGNOSI DELLA CARDIOPATIA IPERTENSIVA."— Transcript della presentazione:

1

2 ECOCARDIOGRAFIA CLINICA U.O.C. Cardiologia ed Emodinamica A.O.U. Policlinico-Vittorio Emanuele UNIVERSITA DI CATANIA LA DIAGNOSI DELLA CARDIOPATIA IPERTENSIVA Le dimensioni dellatrio sinistro hanno valore prognostico additivo rispetto allipertrofia VS ? Ines Monte

3 Fase 1: Sistole ventricolare, RI funzione reservoir (40%) Fase 2: Proto-mesodiastole Funzione conduit (35%) Volume di condotto Fase 3: Telediastole Funzione contrattile (25%) Volume di riempimento attivo

4

5 I.Monte - Università CT5 Determinanti delle Dimensioni Atriali Sovraccarico di pressione –Valvulopatia mitralica, disfunzione ventricolare, fibrosi o calcificazione dellatrio –Anormale rilasciamento dei miociti Sovraccarico di volume –Insufficienza valvolare,fistole AV, anemia cronica –Normale rilasciamento dei miociti Influenze demografiche e antropometriche –BSA, età –Sesso, razza, etnia

6 Rimodellamento atriale I.Monte - Università CT6 Modifiche conseguenti al riarrangiamento delle strutture atriali in risposta a varie malattie cardiache Adattamento tempo-dipendente dei miociti cardiaci per mantenere lomeostasi contro stressor esterno Forza e durata dellesposizione allo stressor –Livello ionico/molecolare –Esposizione per breve tempo ( 30 minuti) –Reversibile –Livello cellulare –Esposizione per medio termine ( 1 settimana) –Ibernazione, generalmente reversibile –Livello della matrice cellulare/extracellulare –Esposizione per un più lungo periodo ( 5 settimane) –Apoptosi e fibrosi, generalmente irreversibili

7 Dimensioni atriali e outcomes CV I.Monte - Università CT7 Incremento 5 mm del diametro LA antero-posteriore è associato al 39% di rischio di sviluppo di FA (Framingham) Maggior rischio di sviluppare FA se diametro LA antero- posteriore 3.9 cm vs 3.7 nelle donne e 4.1 vs 3.9 per gli uomini (Gardin 2001) In pazienti in ritmo sinusale un diametro LA antero-posteriore > 5.0 cm costituisce un rischio 4 volte maggiore di sviluppare FA (Cardiovascular Health Study)

8 I.Monte - Università CT8 Volumi atriali Volumi atriali e funzione meccanica –Volume max immediatamente prima dellapertura mitralica (max LAESV) e alla chiusura mitralica (min LAEDV) Parametri di riempimento: –volume di reservoir (LAESV-LAEDV % –riempimento ((LAESV-LAEDV)/LAESV)% –vol max/BSA (LAESV/mq)

9 I. Monte - Catania9 Volume atriale 3D

10 I.Monte - Università CT10

11 I. Monte - Catania11

12 I.Monte - Università CT12 Parametri di funzione atriale TDI anulus mitrale: E, A –A ridotta nella disfunzione atriale (Thomas 2003) –Ampia deviazione standard nel gruppo con disfunzione diastolica, ma valore aggiuntivo se correlato ai volumi (Hesse 2004)

13 I. Monte - Catania13

14 I.Monte - Università CT14

15

16

17

18

19

20

21

22

23 I.Monte - Università CT23

24 I.Monte - Università CT24

25 Le dimensioni dellatrio sinistro hanno valore prognostico additivo rispetto allipertrofia VS ? la dilatazione atriale marker di rischio CV (FA, stroke) la dilatazione atriale in ipertesi è associata ad altre variabili cliniche (obesità, età) ed eco (LVH) di rischio CV

26 I.Monte - Università CT26 Il volume atriale sinistro riflette un effetto medio delle pressioni ventricolari nel tempo, utile per un monitoraggio a lungo nel tempo Il doppler e tissue doppler possono monitorare la pressione di riempimento e lo stato emodinamico a breve Lintegrazione dei parametri di volumetria atriale con quelli di funzione contribuiscono ad evidenziare il progressivo peggioramento della funzione ventricolare


Scaricare ppt "ECOCARDIOGRAFIA CLINICA U.O.C. Cardiologia ed Emodinamica A.O.U. Policlinico-Vittorio Emanuele UNIVERSITA DI CATANIA LA DIAGNOSI DELLA CARDIOPATIA IPERTENSIVA."

Presentazioni simili


Annunci Google